Successo per il granfondo di motociclismo ‘Queens’ Cavalcade’. E già si pensa all’edizione 2018

0

VERSILIA – (di Stefania Bernacchia) E’ terminata domenica scorsa l’edizione 2017 della Queens’ Cavalcade, il granfondo di motociclismo turistico-sportivo partito mercoledì 20 settembre dalla Versilia e giunto a Roma dopo 5 giorni di viaggio e oltre 900 km di strade suggestive ed emozionanti attraverso la Toscana, l’Umbria e il Lazio. Dopo la prima edizione svoltasi nell’ottobre 2016 nelle Isole Canarie (Spagna), la manifestazione motociclistica, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Internazionale ed Italiana, che vede impegnate moto d’epoca e moderne in una gara di regolarità per tappe, quest’anno ha voluto omaggiare i partecipanti con le bellezze dello stivale.  I bikers, arrivati da più parti del mondo, hanno potuto scoprire le meraviglie della Toscana, dal celebre litorale della Versilia al suo ricco entroterra, passando da celebri città come Pisa e Lucca, ma scoprendo anche piccoli gioielli come Casa Puccini affacciata sulle rive del Lago di Massaciuccoli, Pietrasanta, Forte dei Marmi e le algide cave di marmo di Arni. Insaziabile delle emozioni che la montagna con le sue curve può regalare in sella alle due ruote, il gruppo ha affrontato il secondo giorno di manifestazione attraversando le più celebri località dell’Appennino. Dalle adrenaliniche pieghe del Passo del Giogo e della Futa, non poteva mancare la visita all’Autodromo Internazionale del Mugello, dove è stato rilevato l’ultimo tempo della giornata, prima di entrare ufficialmente in pista. Emozionati, i riders con le loro amate ‘regine’ hanno affrontato i celebri cinque chilomentri del tracciato toscano. Dopo un meritato riposo nelle dolci vallate mugellane, la terza giornata ha portato i nostri motociclisti verso una delle più belle città del mondo, Firenze, con un indimenticabile sguardo alla città, quello che si gode dal Piazzale Michelangelo. Dopo una sosta con controllo orario e foto di rito ai piedi della statua del David, il gruppo si è abbandonato al morbido susseguirsi di colline che conducono nel senese. Monteriggioni, San Quirico d’Orcia e Montepulciano sono state le protagoniste di questa tappa. Montepulciano ha abbracciato i nostri piloti e le loro ‘Queens’ con un’accoglienza generosa, che ha dato modo di scoprire la bellezza dell’antico borgo, celebrato da numerose pellicole cinematografiche, e di gustare i sapori tipici della realtà locale. Lasciata la Piazza Grande della cittadina medievale, la Queens’ Cavalcade ha salutato la terra toscana ed è giunta in Umbria, costeggiando le dolci rive del Lago Trasimeno, avvolta in un caldo sole settembrino, fino a raggiungere Perugia. Arrivo allo scenografico Hotel Brufani dove, prima di controllare il cronometro, lo sguardo è stato rapito dall’incantevole paesaggio. Con il fresco del mattino, nell’ultima giornata di tour, i partecipanti hanno lasciato la capitale umbra per dirigersi a Orvieto. Percorrendo le stradine strette e tortuose che caratterizzano la cittadina, all’improvviso si sono trovati davanti al Duomo di Santa Maria Assunta, con la sua facciata unica e imponente che ha lasciato i bikers senza fiato. Ripartiti dopo una pausa caffè, si sono diretti sulle sponde del Lago di Bolsena, dove era previsto l’ultimo controllo di media della giornata. Affamati ma mai stanchi di scoprire cosa si cela dietro la curva successiva, i concorrenti si sono diretti a Caprarola, con un passaggio veloce e panoramico attraverso il centro di Viterbo. Il rientro ha permesso di abbandonare l’ansia da competizione, poiché i controlli e le prove di media erano terminate: i nostri protagonisti si sono potuti così dedicare solo al paesaggio e alla libertà di guida della propria moto, nella via verso la Capitale. E se è vero che tutte le strade portano a Roma, di certo non sarà loro dispiaciuto poter mettere piede nella città eterna, per un meritato aperitivo di benvenuto. Appagati e ristorati dalle famose fettuccine del ‘Vero Alfredo’, hanno aspettato con trepidazione  l’annuncio della classifica finale, che ha incoronato vincitore assoluto della Queens’ Cavalcade Italia 2017 Stefano Sala, che con la sua BMW ha bissato il successo dello scorso anno alle Isole Canarie. Il Queens’ Trophy resta dunque nelle mani dello stesso motociclista, aumentando la voglia di sfida e di rivincita negli animi degli altri bikers, che non vedono l’ora di indossare di nuovo tuta, guanti e casco per lanciarsi in una nuova sfida.

Un’edizione assolutamente da ricordare, commenta il patron Daniele Papi, che ha visto partecipanti provenire da più parti del mondo, vogliosi di concorrere alla conquista del Trophy, ma anche curiosi di scoprire le bellezze della nostra terra. Le moto erano davvero una più bella dell’altra: Ducati, BMW, Yamaha, Triumph, Harley-Davidson, Honda, Kawasaki e infine una Lambretta Innocenti del 1960, un gruppo eterogeneo che ha reso la competizione ancor più appetitosa. Un grazie alla stampa italiana e a quella estera, che ci hanno seguito durante tutto l’evento, in alcuni casi partecipando in prima persona in sella ad una due ruote. Adesso qualche giorno di meritato riposo, anche se sto già maturando alcune chicche per l’edizione 2018!

Tgregione.it, media partner dell’evento, ha seguito i partecipanti tappa dopo tappa, dalla Versilia fino a Roma.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: