Successo per due artisti viareggini a Expo

0

VIAREGGIO – Successo di pubblico e di critica per i due artisti viareggini sbarcati a “Milano Expo 2015 International Contemporary Art”, quattrocento artisti ed oltre mille opere, numeri impressionanti per un evento che rappresenta uno dei più importanti appuntamenti mondiali con l’arte contemporanea. L’esposizione è allestita nella storica centrale ENEL Taccani di Trezzo d’Adda e Viareggio è presente con due suoi artisti, Vittorio Simonini e Giacomo Mozzi, una grande soddisfazione per loro, un grande motivo di orgoglio per la città. La manifestazione, organizzata dall’Istituto Nazionale di Cultura, in collaborazione con Enel – Official Global Partner EXPO e curata da Giorgio Grasso e Bosmat Niron, ha aperto le porte ad inizio maggio (si concluderà ad ottobre) e sta riscuotendo ottimi risultati sia per quanto riguarda il grande pubblico che per gli addetti ai lavori. Ottimo il feedback anche per i due viareggini. Vittorio Simonini, artista poliedrico che spazia dalla poesia, alla pittura e alla scultura, dalla video arte alle performance, un “contemporaneo dinamico”, come è stato definito, espone tre sculture in ceramica, di vario tipo, un’opera realizzata in plastica “combusta” ed una lavorazione a partire da un’antica tovaglia con carta e poesie. Simonini si definisce un “giullare dell’arte”, in quanto crede nella funzione ludica e sociale dell’arte stessa nell’attuale situazione di crisi e turbamento generale. Giacomo Mozzi, fotografo e video artista, ha portato a Trezzo due scatti di un più ampio progetto sul cibo che lo sta impegnando in questo periodo e che ben si sposa con il tema generale di EXPO Milano. Presente inoltre “Instabili equilibri”, uno scatto risultato tra i primi dieci della biennale d’arte su facebook promossa dallo stesso Grasso ed un ultimo scatto realizzato in occasione di un progetto sui colori per Villa Paolina curato da Gabriele Pardi. Tecniche diverse dalla carta museale alla carta cotone, alla classica carta fotografica per esprimere al meglio la visione della realtà di questo giovane ma già affermatissimo artista della fotografia e del video. La sua creatività, unita alle indubbie doti tecniche, entra perentoriamente in ogni tematica, risolvendola con lineare acutezza. Mozzi è un fotografo versatile, dal gran colpo d’occhio, preciso e disciplinato, con un stile del tutto personale. Simonini e Mozzi stanno condividendo un percorso artistico, grazie anche alla collaborazione con l’associazione Artepozzo di Montaldeo, in Piemonte, e da questa unione dei due artisti viareggini attualmente protagonisti a Trezzo scaturiscono diverse iniziative: Simonini e Mozzi saranno insieme per due importanti appuntamenti versiliesi al Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi dal 14 al 30 luglio e per tutto il mese di agosto al centro congressi Principe di Piemonte. Insomma un sodalizio artistico riconosciuto a livello nazionale che proietta per una volta Viareggio e la Versilia davvero al centro della contemporaneità artistica.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: