Superbatterio New Dehli: aumentano i casi, salgono preoccupazione e misure cautelari

“Oggi esce il dato settimanale dell’Agenzia regionale di sanità ed è salito a 90 il numero di persone che hanno contratto l’infezione. Sappiamo che i decessi sono all’incirca nella misura del 40%”, pari a 36 casi con sepsi. Lo ha detto l’assessore al Diritto alla salute e al Sociale Stefania Saccardi, a margine di una conferenza stampa a Palazzo Strozzi Sacrati, rispondendo ad una domanda sul proliferarsi in Toscana del batterio New Delhi, resistente agli antibiotici. “Stiamo aumentando i controlli – ha precisato l’assessore – e i numeri probabilmente sono frutto di un aumento dell’attenzione e delle verifiche che stiamo facendo dentro i nostri sistemi ospedalieri”. Saccardi ha poi detto che “lo screening è stato esteso anche a reparti a minore intensità assistenziale come sono le medicine interne oltre che ai reparti tradizionali, ad alta intensità assistenziale, come le terapie intensive e i reparti oncologici”.