Svastica su lapide dedicata a una vittima del nazifascismo

CASTELFIORENTINO – Atto vandalico nell’Empolese, a Castelfiorentino, dove una lapide dedicata a una vittima del nazifascismo è stata vergata con una svastica. La lapide ricorda Aladino Bartaloni, 20enne impiccato dai nazisti nella frazione di Granaiolo nel giugno del 1945. A darne notizia è il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni con un post su facebook: “Questa è la vergogna che oggi abbiamo trovato sulla lapide di Aladino Bartaloni, ventenne impiccato dai nazisti. È una delle lapidi sulle quali portiamo le corone di alloro il 25 aprile, uno dei monumenti laici sui quali si fonda la nostra memoria e il nostro senso di coesione. Non è la prima volta che accade una cosa del genere nelle nostre zone in questo periodo; anzi, questa è solo l’ultima di una serie di sfregi con il segno del nazismo fatti a luoghi storici, simboli della cittadinanza, e istituzioni.  Da una parte della politica, quella che queste cose le spaccia per bravate, invocando il benaltrismo (“ci son cose più importanti da fare che combattere il fascismo”), attendiamo le solite dichiarazioni che minimizzano. Personalmente, vi dico che invece lo capiamo bene, il tentativo in corso. Che è quello di riportare in vita ideologie morte, ma in un modo più subdolo, senza citarle mai direttamente e sfruttando la rabbia della gente, utilizzandola per giustificare tutto, anche ciò che è ingiustificabile. Castello invece non giustifica questi attacchi alla sua storia. Non li tollereremo, perché questi sono sfregi espliciti alla nostra memoria, e ai nostri sentimenti più autentici. Quelli sui quali abbiamo costruito la nostra comunità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: