Taglia le orecchie con le forbici al pitbull: padrone condannato

PISTOIA- Si trovava in condizioni critiche il pitbull marrone rinvenuto nel novembre del 2015 dai carabinieri di Cireglio assieme ai responsabili della vigilanza dell’Enpa di Pistoia, in un’abitazione nei pressi di Piteglio. Dopo aver compiuto la crudele pratica, l’uomo ha portato il Starker(il cane in questione) a guinzaglio a spasso per il paese.

Il padrone, un 33enne pistoiese, gli aveva tagliato le orecchie utilizzando probabilmente un paio di forbici da cucina e senza alcuna cura veterinaria. Ieri, mercoledì 3 luglio, è stato condannato a tre mesi di carcere e 3.000 euro di multa oltre alla confisca definitiva del cane.

Il proprietario aveva tentato di giustificarsi spiegando di aver mozzato le orecchie dopo una lite avvenuta con un altro cane.

Pistoia