Tallio, Gaia pronta a nuovi controlli nelle case di Valdicastello

0

PIETRASANTA – I motori sono accesi e i percorsi da seguire sono individuati: basta un cenno da parte dell’utente interessato e GAIA S.p.A. partirà con il monitoraggio del parametro tallio nell’impianto interno di casa a Valdicastello.

I cittadini della frazione sono stati tutti contattati dal Gestore attraverso una lettera inviata a mezzo posta nei giorni scorsi: in questa comunicazione sono indicate le informazioni sulla procedura utilizzata per i prelievi e i numeri di telefono da chiamare sia per ulteriori chiarimenti, sia per fissare un appuntamento per eseguire il monitoraggio: infatti, il controllo ai rubinetti avverrà dietro esplicita richiesta e autorizzazione da parte dell’utente.

L’attività di analisi nelle abitazioni di Valdicastello è stata concordata nell’ambito del Tavolo Tecnico-Sanitario con l’obiettivo di stimare un’ eventuale esposizione al tallio delle utenze attraverso il consumo di acqua potabile, nel caso in cui tale metallo sia stato rilasciato dalle tubazioni domestiche.

Il team di lavoro dei Piani di Sicurezza dell’acqua, coordinato da GAIA S.p.A., con la partecipazione di Azienda USL Toscana Nord Ovest, Comune di Pietrasanta, Autorità Idrica Toscana, A.R.P.A.T., e con il supporto dell’Istituto Superiore di Sanità, ha stabilito una specifica procedura di campionamento dell’acqua, definita dall’Istituto Superiore di Sanità stesso e dal Ministero della Salute. Tale procedura, che prevede il prelevamento di un campionamento pari a un litro, senza far scorrere l’acqua, è stata anche condivisa con i rappresentanti degli utenti nel corso dell’ultimo Tavolo Tecnico tenutosi lo scorso 14 luglio.

COME AVVERRANO I CAMPIONAMENTI INTERNI – La procedura di campionamento prevede, prima del prelievo il flussaggio dell’acqua dal rubinetto di cucina per un periodo che varia, a seconda dell’utilizzo attuale dell’abitazione, da 10 a 30 minuti, e richiede almeno 4 ore di stagnazione idrica all’interno dell’impianto, durante le quali non è possibile utilizzare l’acqua.

L’addetto procederà al campionamento prelevando due campioni di acqua dal rubinetto di cucina senza prima farla scorrere. Il primo campione sarà poi consegnato ad un laboratorio accreditato che provvederà ad analizzarlo a spese di GAIA; il secondo campione sarà stabilizzato nella sua composizione mediante un acido specifico, sarà anch’esso consegnato al laboratorio accreditato, ma sarà analizzato esclusivamente nel caso in cui sia riscontrata una concentrazione di tallio che superi l’obiettivo di qualità stabilito (0,5 microgrammi/litro, al di sotto del limite normativo pari a 2). Successivamente GAIA si impegna a comunicare l’esito del controllo analitico del primo campione (e nel caso si verifichi anche del secondo campione) con una ulteriorire lettera.

I campionamenti saranno eseguiti su richiesta e su appuntamento a partire dal mese di settembre 2017, il lunedì e il giovedì mattina dalle ore 7:30 alle ore 9:30.
GAIA S.p.A. invita gli abitanti di Valdicastello a prendere attentamente visione dell’invito e, se interessati, a contattare i numeri indicati nella lettera.

No comments