“Talvolta nelle disgrazie succedono cose stupende, inimmaginabili”

Pubblichiamo questa lettera ricevuta da una persona che ha ricevuto assistenza e supporto anche psicologico dall‘Avvocato Riccardo Gambi.
“Questo è il pensiero che mi sta accompagnando in questi giorni ove nel bel mezzo dell’espansione della pandemia del Corona Virus, e quindi con la necessità di rimanere chiusi all’interno della propria abitazione gestendo le risorse del proprio nucleo familiare, muore l’unico soggetto percepente una rendita erogata dall’INPS come pensione con conseguente impossibilità per lo scrivente di reperire le risorse economiche per poter affrontare i costi necessari per poter vivere, o meglio sopravvivere.
Già, sopravvivere…proprio ciò talvolta è impossibile!
Nell’anno 2019 lo scrivente a causa di gravi accuse contro di lui formulate dai familiari non conviventi, che hanno rappresentato l’apice di odio per invidie e gelosie protrattesi da lungo tempo, ha subito un intervento al cuore a causa di un infarto generato da tali condotte: perchè anche il cuore, quello con la c minuscola, quello che palpita e lavora affinchè si possa sopravvivere, soccombe di fronte ai dispiaceri ed alle angosce.
Così dopo questa operazione, lo scrivente è costretto a seguire una dieta ferrea ed assumere farmaci quotidianamente nonché a tentare nei limiti del possibile di limitare lo stress.
Orbene dopo il decesso della di Lui madre, avvenuta il 30.03.2020, lo scrivente, a causa dell’assenza di soldi e, stante la chiusura di bar e ristoranti ove è conosciuto e gli è consentito di pranzare senza spendere niente, è stato costretto a rivolgersi alla Caritas ove gli veniva consegnato cibo costituito prevalentemente da pasta e legumi (è da quasi un mese che la dieta è costituita da detti alimenti) dovendo rinunciare anche ad acquistare farmaci da banco necessari alla sua salute.
Ciò lo espone quotidianamente al rischio contagio del Corona Virus oltre al rischio di aggravamento delle condizioni di salute per la dieta assunta, inadatta alle patologie di salute che affliggono il predetto.
A fronte del disperato stato sopra rappresentato, mi sono rivolto ad un avvocato che opera in città da molto tempo e di cui mi avevano parlato precedentemente in quanto si era già distinto in opere di beneficienza, attraverso l’Ordine Cavalleresco di San Giorgio di cui fa parte e dell’Associazione Culturale “Il Cuore di Bartolomeo” di cui è presidente.
Detto professionista Avvocato Riccardo Gambi, dopo un breve colloquio telefonico (avendo il predetto trasferito la propria attività presso la propria abitazione sita in Viareggio per le cogenti problematiche del Corona Virus) si è recato a Lucca presso la mia abitazione al fine di avere i chiarimenti del caso ed accettare l’incarico di assistere lo scrivente che, non si vergogna, aveva persino pensato di lasciarsi morire.
Detto professionista senza chiedere alcuna somma di denaro, ha provveduto a contattare i parenti di legge obbligati al mantenimento ex art. 433 c.c. con comunicazione scritta, e dopo aver ricevuto una pretestuosa risposta negativa procedeva a richiedere un provvedimento di urgenza al Tribunale di Lucca in data 08.04.2020 al fine di obbligare i soggetti summenzionati all’erogazione di un mantenimento che sarà deciso dal Giudice assegnatario (ad oggi non si è ancora pronunciato nonostante il sollecito inoltrato successivamente dal detto professionista).. Nel frattempo è stata proposta azione anche in sede penale risultando gravissimi reati a carico dei soggetti summenzionati che, consapevolmente, consci delle condizioni in cui lo scrivente versa, desiderano la sua morte.
Nel frattempo l’Avv. Gambi ha provveduto a consegnarmi alcuni viveri ed elargire una piccolissima somma di denaro per l’acquisto dei farmaci da banco.
In attesa dell’esito delle azioni giudiziarie di cui ha parlato, lo scrivente vuole ringraziare pubblicamente l’Avv. Riccardo Gambi che, nonostante abbia spiegato di aver dovuto ricorrere anch’esso alla richiesta di un contributo per il danno causato dalla pandemia, non ha esitato ad aiutare il sottoscritto mettendo a disposizione la propria professionalità indiscussa e confermando la buona condotta morale nota a molte persone ed in vari ambienti sociali.
Cio’ rende lustro alla categoria degli Avvocati e alle associazioni di cui l’Avv. Riccardo Gambi fa parte.”