Google Maps segnala una pizzeria: i clienti arrivano ma trovano una casa privata

0

di Chiara Bini – “Dove andiamo a cena stasera? Dai, cerchiamo un posto nuovo, guarda su internet”. Lo abbiamo fatto tutti almeno una volta, affidarci alla rete per trovare un ristorante diverso dal solito in cui passare la serata. Così hanno fatto anche alcuni ragazzi di Darwin, in Australia, che su suggerimento di Google Maps sono andati in cerca di una pizzeria. Ma, una volta arrivati sul posto, hanno trovato una normalissima casa privata.

Un errore di Google che sta costando non poca pazienza al proprietario di casa, Michael McElwee, che da settimane non fa che ricevere telefonate per tutto il giorno, da persone che vorrebbero prenotare un tavolo o farsi consegnare a domicilio una Quattro Stagioni.

Dopo che la notizia si è sparsa non solo on line, ma anche nei media, grazie all’emittente ABC Radio, che per prima ne ha parlato, sono intervenuti i delegati di Google, i quali hanno prontamente chiesto scusa al malcapitato McElwee e provveduto a modificare la segnalazione sulla piattaforma Maps.

Non è il primo caso e questa volta il danno è stato anche contenuto. Un anno fa circa, infatti, una ditta di demolizioni, sempre in Australia, aveva abbattuto l’edificio sbagliato perché, ricercando l’indirizzo su Google Maps, non si erano accorti che il software li aveva reindirizzati in automatico a un’altra via.

No comments

*