Tenta di uccidere la madre per i soldi, arrestato nel senese

CHIUSI – C’è un movente economico dietro l’accoltellamento della donna di 61 anni avvenuto venerdì sera in un’abitazione a Chiusi (Siena). Il gip del Tribunale di Siena ha convalidato il fermo del figlio 32enne, Antonino Merlo, autore di un’aggressione di rara ferocia, secondo quanto riferito dagli inquirenti, arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio e condotto nel carcere di Santo Spirito di Siena. Secondo la ricostruzione degli investigatori dell’Arma, il figlio, disoccupato, avrebbe reagito accoltellando la madre dopo il suo rifiuto di dargli altri soldi. Le richieste di denaro da parte del figlio sarebbero state numerose e insistenti negli ultimi mesi.

La 61enne si trova tuttora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione del policlinico di Santa Maria delle Scotte di Siena, dove lotta tra la vita e la morte. La donna è stata colpita più volte al volto, al collo e all’avambraccio che ha opposto per parare i colpi inferti con un coltello da cucina e ha subito anche la perforazione di un polmone.