Tenta la rapina armata di siringa, denunciata dalla Squadra Mobile

0

LUCCA  – Nel primo pomeriggio di ieri una 25enne residente in centro storico aveva accompagnato la madre al compendio ospedaliero dell’ ospedale Campo di Marte, per una visita. Mentre le due donne, dopo la effettuazione della visita, rientravano nell’ abitacolo della propria vettura, la giovane veniva affrontata da una donna che, con fare minaccioso e occhi a suo dire spiritati, le ha chiesto di consegnarle il telefono cellulare perché aveva impellenza di fare una telefonata. Al diniego della giovane, che con una scusa ha detto di non avere credito sufficiente, la donna l’ ha prima afferrata per il collo e poi, quando la mamma ha minacciato di chiamare la Polizia, ha risposto di non aver paura ed anzi ha estratto dalla borsa una siringa per insulina e, dopo averne tolto il cappuccio, l’ ha puntata sul viso della giovane. Dopo aver imprecato all’ indirizzo delle due donne si è poi allontanata velocemente dal luogo. Le due donne assai scosse sono state soccorse dai poliziotti nel frattempo intervenuti, assai allarmati per un episodio delittuoso così efferato; portate negli uffici della Squadra Mobile, in base alle descrizioni fornite gli investigatori hanno intuito di chi si potesse trattare ed hanno mostrato un album fotografico alla vittima, contenente alcune foto di donne pregiudicate con caratteristiche fisiognomiche similari. Senza ombra di dubbio la vittima ha subito riconosciuto quella che i poliziotti sospettavano essere l’ autrice del misfatto, una 37enne pluripregiudicata di S. Vito, peraltro sottoposta alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale della Pubblica sicurezza: Le ricerche della donna sono proseguite fino a tarda serata, quando è stata rintracciata a casa di una stretta congiunta. Essendo trascorsa la flagranza, è stata denunciata a piede libero per tentata rapina aggravata ed informato il magistrato di turno.

 

No comments