Tentano il colpo in un’abitazione, coppia di massesi ai domiciliari

CAMAIORE – I Carabinieri della Stazione di Camaiore, unitamente ai colleghi di Massarosa, alle 12:30 circa di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Michele Iussi e Caterina Lebbiati, entrambi residenti a Massa, poiché ritenuti responsabili del reato di tentato furto in abitazione in concorso.

In particolare i militari operanti, a seguito di una segnalazione pervenuta al numero di emergenza 112, intervenivano a Camaiore in via Scarpone ove erano stati notati strani movimenti nei pressi di una privata abitazione.
Al fine di non consentire l’allontanamento dei malviventi i Carabinieri giungevano sul posto chiudendo tutte le possibili vie di fuga grazie al contemporaneo utilizzo sia dei Carabinieri di Camaiore che di quelli di Massarosa e proprio l’eccellente coordinamento permetteva di bloccare la coppia che, avendo capito di essere stata vista da alcuni vicini, si stava allontanando dall’abitazione presa di mira a bordo della propria autovettura su cui viaggiava anche il figlio minorenne di soli 10 anni.
La coppia era quindi condotta in caserma e qui veniva accertato che i due avevano cercato di entrare all’interno di una villetta provando a forzarne la porta di ingresso con alcune spallate ma il tentativo di intrusione era stato bloccato dalla chiamata al 112 che aveva messo in fuga i malviventi.
Terminate le formalità di rito, i predetti sono stati ristretti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Viareggio ove hanno atteso l’udienza di convalida che ha avuto luogo questa mattina presso il Tribunale di Lucca.
A seguito dell’udienza gli arresti sono stati convalidati ed essendo stati concessi i termini a difesa i due sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa delle prossime udienze.

Lascia un commento