Terminati i lavori all’ex Ospedale, intervento da 400mila euro

0

PIETRASANTA –  In dirittura d’arrivo i lavori di recupero, riconversione e riqualificazione dell’ex Ospedale. Lo storico edificio, costruito nel 1852 sui resti di una piccola chiesa risalente al tardo periodo longobardo su progetto dell’architetto fiorentino Mariano Falcini, e terminato nel 1865, anno in cui iniziò la sua attività di assistenza e cura della popolazione (fino al 202), è quasi pronto per tornare a seconda vita. L’intervento dell’amministrazione comunale di Pietrasanta lo renderà finalmente di nuovo fruibile ospitando una parte di uffici comunali mentre una parte sarà concessa in affitto. “La parte inferiore dell’edificio – spiega Simone Tartarini, Assessore ai Lavori Pubblici – è quasi ultimata. Una parte degli uffici ubicati al primo piano saranno utilizzati dall’amministrazione comunale, anche in un’ottica di riorganizzazione dei vari ambiti, una parte saranno dati in affitto per autofinanziare parzialmente l’investimento. E’ così che un’amministrazione dovrebbe agire nell’interesse della comunità e nel comune che gestisce: con coraggio e visione d’insieme”. A visionare i lavori, insieme ai progettisti, il Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi ed i membri della giunta. “Sono stati recuperati gli infissi originali – spiega ancora Tartarini – la dove era possibile. Gli ambienti sono luminosi e molto ampi: potranno ospitare fino a 22 postazioni. Questo era un edificio senza prospettiva, appena due anni e mezzo fa, che torna nelle disponibilità dell’amministrazione comunale e dei cittadini. E’ nostra intenzione, con lotti funzionali e sostenibili economicamente, portare fino in fondo il progetto di riqualificazione recuperando anche il piano superiore”.

Il progetto ha previsto il ripristino dell’accesso storico da via Capriglia e la realizzazione anche un accesso per disabili in corrispondenza dell’entrata secondaria sempre sulla via Capriglia. L’accesso è governato da un videocitofono collegato con le postazioni per assicurare. A fianco del recupero dell’edificio dal punto di vista struttura ed interno, l’amministrazione ha voluto installare moderni ed efficienti impianti elettrici e meccanici con la suddivisione degli ambienti in zone climatiche con circuiti indipendenti in moda da poter avere una gestione separata delle varie aree che costituiscono l’edificio. Grande attenzione al risparmio energetico, al contenimento dei costi di manutenzione, alla sicurezza con l’installazione di allarmi antintrusione e di un impianto automatico di rilevazione degli incendi.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: