Terrore sul lungomare, affiancati al semaforo e minacciati con una pistola

3

MARINA DI MASSA – Brutta avventura quella vissuta da una coppia di coniugi 50enni che, mentre si stavano spostando fra la Marina di Carrara e quella di Massa a bordo della loro auto, sono stati affiancati ad un semaforo da una utilitaria il cui conducente ha estratto una pistola e l’ha minacciosamente puntata in direzione della donna, seduta sul sedile lato conducente. I due, terrorizzati, sono tuttavia riusciti a fuggire ed hanno dato immediatamente l’allarme al 112 dei Carabinieri.

Subito dopo si è scatenata una vera e propria caccia all’uomo da parte di tutte le pattuglie della Compagnia dei Carabinieri di Massa che in quel momento erano sul territorio. Il cerchio intorno al malvivente si è stretto pochi minuti dopo, quando alla Centrale Operativa di via XXVII aprile è giunta un’altra segnalazione: un uomo che impugnava una pistola, in zona Partaccia, stava litigando con alcuni stranieri.
Sul posto si sono precipitati i militari del Nucleo Radiomobile di Massa che hanno immediatamente individuato il soggetto e l’hanno immobilizzato; la pistola, una perfetta riproduzione di una semiautomatica “Beretta” modello 92 (quella in dotazione ai Carabinieri) era nascosta all’interno dell’auto dell’uomo, 44enne della zona già noto alle forze dell’ordine. I militari dell’Arma l’hanno recuperata e sequestrata.
Per il suo possessore è scattata una denuncia alla Procura per minacce aggravate ed una pesante sanzione amministrativa in materia di possesso di oggetti pericolosi.

3 comments

    • Redazione Web 5 Novembre, 2017 at 16:51

      Preg.mo signor Christian, i nomi si mettono quando si tratta di arrestati, e in questo caso si tratta solo di denuncia a piede libero, e sempre che la Procura autorizzi…

Post a new comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: