“Al Carnevale serve competenza, non chiacchiere”

0
VIAREGGIO – “Al Carnevale di Viareggio servono amministratori competenti che stiano al fianco della Fondazione con cognizione di causa e atti concreti, non con discorsi vuoti e riferiti per sentito dire. Troppo comodo ricordarsi del Carnevale quando c’è da fare passerella in sedi istituzionali prestigiose: il vicesindaco Rossella Martina, che a Firenze dà lezioni di marketing, e il sindaco pro tempore Del Ghingaro, cosa hanno fatto, di concreto, da giugno a oggi?”- La nota stampa, polemica, è di Alessandro Santini: ” Martina propone di cercare idee e sponsor, parla di creatività: sto sollecitando da mesi, questa amministrazione, a cercare e avviare contatti con enti e privati, in previsione del 2017; anche di questo, i costruttori, avrebbero voluto parlare con Del Ghingaro ma, da settembre a oggi, non ne hanno mai avuto l’occasione e non per loro colpa. Un disinteresse che conferma solo quanto la storia recente ci ha mostrato, sulla considerazione che Rossella Martina ha del Carnevale e delle sfilate estive, definite “patetiche” dall’attuale vicesindaco. Lo sa Martina che tante strutture ricettive di Viareggio, durante l’inverno, lavorano grazie al Carnevale e alle manifestazioni che ruotano attorno al Carnevale? Lo sa, il vicesindaco, che il Carnevale è lavoro per tante piccole aziende artigiane?  Il Carnevale, per fortuna, esiste a prescindere dalle lezioni banali propinate ai giornalisti da questi amministratori: l’assessore ce le risparmi, il Carnevale e la città di Viareggio non ne hanno bisogno. Inizi, piuttosto, a mettere sul tavolo qualche proposta concreta o ascoltare chi, come i costruttori, ne potrebbe avere ma non ha il “privilegio” di esprimerle per i capricci del signor sindaco pro tempore”.

No comments