“Carnevalia”, ecco la nuova associazione dei Carnevali d’Italia

0
VIAREGGIO – Si chiama Carnevalia il nuovo organismo, con sede a Viareggio, che si è costituito oggi in occasione della prima assemblea che ha visto riuniti alla Cittadella del Carnevale, gli organizzatori dei Carnevali italiani di Venezia, Putignano, Striano, Manfredonia, Acireale, Sciacca, Fano, San Giovanni Valdarno, Foiano Della Chiana, Santhia, , Borgosesia, Avola e Castelnuovo di Sotto.
 
Ad aprire i lavori dell’assemblea il vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Viareggio Rossella Martina la Senatrice Manuela Granaiola e il Senatore Andrea Marcucci , presidente della Commissione Cultura e Istruzione Pubblica del Senato che hanno salutato con entusiasmo la nascita di questo organismo che ha tra i suoi obiettivi prioritari la valorizzazione e lo sviluppo del Carnevale e il riconoscimento del ruolo del Carnevale quale motore di sviluppo del turismo e delle economie locali.
 
L’assemblea ha approvato lo Statuto e nominato gli organi affidando al Carnevale di Viareggio la Presidenza, al Carnevale di Venezia la vicepresidenza. Il Carnevale di Putignano sarà segretario dell’Assemblea mente il Carnevale siciliano di Avola avrà il ruolo di tesoriere.
 
Questi gli obiettivi dell’Associazione sanciti al punto 2 dello Statuto.
 
– Creare un tavolo permanente di confronto e una rete di scambi tra gli organizzatori di manifestazioni carnevalesche e della tradizione popolare
– Promuovere attività di formazione per professionalità specifiche del mondo del carnevale anche attraverso l’applicazione di nuove tecnologie nella realizzazione delle macchine festive
– Favorire e sviluppare progetti comuni di promozione turistica e culturale anche attraverso campagne di informazione e l’utilizzo dei new media
– Promuovere incontri e dibattiti che abbiano come obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale legato alle manifestazioni carnevalesche
– Stimolare ed incoraggiare la partecipazione giovanile nelle attività del carnevale, anche mediante attività di formazione professionale artistica, culturale e servizi collaterali;
– Mettere in atto verso la Pubblica Amministrazione, Istituzioni e Società pubbliche tutte le iniziative necessarie a semplificare le procedure burocratiche, fiscali e amministrative e per la migliore gestione delle manifestazioni carnevalesche e affini.
Stimolare le Istituzioni Europee affinché semplifichino, per gli organizzatori di manifestazioni carnevalesche, l’accesso ai finanziamenti previsti dalle diverse misure comunitarie
L’AIC può svolgere in forma occasionale tutte le attività di natura commerciale, mobiliare ed immobiliare che si rendano necessarie o utili al perseguimento del proprio scopo.
 
Assenti alcuni Carnevali impossibilitati ad essere presenti all’assemblea costituente ma che hanno già manifestato e formalizzato la loro adesione all’Associazione come il Carnevale Storico di Ivrea e il Carnevale di Busseto ma anche altri carnevali come l’Associazione Carnevale Crescentinese.

No comments

*