Carri di seconda categoria, vince Iacopo Allegrucci con “Un amore così grande”

0

VIAREGGIO – Un amore cosi grande di Iacopo Allegrucci è il vincitore dei carri di seconda categoria

Sul podio al secondo e terzo post In fondo all anima di Luciano Tomei e Anima bianca di Emilio Cinquini

Quarto La fabbrica di cioccolato di Edoardo Ceragioli

Un amore così grande di Jacopo Allegrucci

Il Belpaese è un’affascinante e suadente donna, ricca e attraente, che conserva i ricordi dei suoi tanti amori e dei suoi molteplici amanti, immortalati in tante cornici d’argento dal sapore retrò. Ma è ancora bella ed attrae vecchi e nuovi Cupidi: losche figure che l’hanno sfruttata ma che sono pronti a farlo di nuovo per i propri interessi.

La fabbrica di cioccolato di Edoardo Ceragioli

In una gigantesca fabbrica di cioccolato, tutto sempre funzionante per preparare la prelibata crema color nocciola. Le macchine produttrici sono in funzione e tutto sembra girare a meraviglia. Ma, chiuso nella stanza dei bottoni, il più famoso produttore di cioccolata, Renzi Wonka, nasconde la sua ricetta.

Anima Bianca di Emilio Cinquini (da un’idea di Massimiliamo Marmugi)

Lo smisurato sfruttamento industriale inquina la terra, i mari e l’aria e minaccia quello che è considerato la memoria storica del pianeta, la sua vera anima: il grande ghiacciaio. I grandi orsi polari, sul proscenio della costruzione, tentano di salvare l’ecosistema dei Poli, ma la catastrofe è imminente.

In fondo all’anima di Luciano Tomei

La storia del miracolo di San Francesco e del lupo di Gubbio sono il tema della costruzione che invita l’uomo a guarire dal propri “lupi interiori” facendo pace con il proprio io per tornare alla semplicità e alla genuinità dei sentimenti dei bambini. Riscopriamo il buono e il mite che è in noi – suggerisce il costruttore – per ammansire il lato oscuro e duro dell’animo umano.

 

 

No comments

*