I carristi al Sindaco: “Insistiamo per un incontro, e chiediamo rispetto”

0

VIAREGGIO – In seguito alle affermazioni rese dal Sindaco di Viareggio, dopo la conclusione del consiglio comunale del 6 novembre scorso, aventi ad oggetto la situazione economico finanziaria della Fondazione, la Associazione dei Costruttori, precisA quanto segue: “La Associazione Costruttori ha iniziato a richiedere incontri con la amministrazione Comunale, sin dal mese di giugno 2015, senza esito. Con più frequenza ed insistenza nel mese di settembre e ottobre, sia oralmente che per scritto, anche al  Sindaco. Come già precisato nel precedente comunicato, solo l’Assessore Martina, che si ringrazia, ha ricevuto una delegazione di costruttori. Preme ricordare al signor Sindaco che, i carristi, sono certamente semplici cittadini, ma sono altresì, coloro che, da anni, tengono in piedi sia artisticamente, che finanziariamente, le sorti del Carnevale di Viareggio, manifestazione che, per la città e zone limitrofe, produce un indotto di 15 milioni di euro (Fonte Il Sole 24 ore, del 6 marzo 2011 a cura di Francesco Prisco che si invita il  Sindaco a leggere). Pertanto, insistendo pubblicamente per un incontro, al fine di illustrare al Sig. Sindaco le reali condizioni della manifestazione, che appaiono non conosciute dal primo cittadino, si chiede al Sindaco maggior rispetto per persone ed aziende appartenenti al tessuto economico e culturale della citta, che stanno vivendo un periodo di drammatica precarietà ed insicurezza. Si ribadisce che, ad oggi, il carnevale 2016 si farà solo se le rassicurazioni della Regione Toscana saranno confermate, e per l’impegno spassionato dei costruttori che tengono in piedi le sorti della manifestazione e della Fondazione Carnevale”.

“Mancano meno di 100 giorni a Carnevale ma da quando è stato eletto Del Ghingaro non ha ancora trovato la voglia e il coraggio di affacciarsi al mondo della cartapesta, di conoscerlo e tanto meno di studiarlo. Da giugno ad ora Del Ghingaro non ha mai incontrato i Maestri Carristi, anzi li ha palesemente snobbati – commenta l’ex presidente della Fondazione e attuale consigliere comunale dell’opposizione Alessandro Santini: ” È chiaro, limpido e risaputo da tutta Viareggio che il Carnevale 2016 si farà solo ed unicamente grazie al Commissario Stefano Pozzoli e alla Regione Toscana. Nessun minimo sforzo è mai stato profuso dall’Amministrazione Del Ghingaro che se ne frega sfrontatamente addirittura di pensare alla questione Carnevale. Per il Sindaco/Re il Carnevale è un NON PROBLEMA.  Probabilmente con la sentenza del 20 gennaio prossimo, giustamente, Del Ghingaro nemmeno vedrà le luci del Carnevale che inizierà sabato 6 febbraio 2016. È capace che allora il Sindaco saprà già che dovrà lasciare per la sentenza del TAR, quindi perché tediarsi oggi con questi “scocciatori” di Carristi viareggini. Ma che vogliono i Carristi da Del Ghingaro? Perché lo disturbano così tanto? In fin dei conti sono solo poco più di una trentina di piccole aziende artigiane, delle “bottegucce” inutili e fastidiose che fanno solo chiasso e polemica. Ma forse Del Ghingaro, più interessato alla macrostruttura, al fallimento del Centro Congressi Principe di Piemonte e alla Viareggio Patrimonio, non ha ancora compreso la portata su Viareggio dell’enorme indotto da 18 milioni del Nostro Carnevale. È nel suo atteggiamento un po snob e tipico di chi si sente superiore ed intoccabile, se non inarrivabile che fa di Del Ghingaro il Sindaco ANTI CARNEVALE per antonomasia. Sì, il Carnevale gli sta stretto, non gli va giù, non lo digerisce. Del Ghingaro passerà alla storia di Viareggio come il Sindaco allergico a Burlamacco e ai coriandoli, allergico alla tradizione più grande e più forte di Viareggio, quella manifestazione che non può, giustamente, piacere per forza solo perché oggi lui oggi è Sindaco. Ma non per questo se ne deve fregare e deve snobbate chi del Carnevale vive e ne ricava pane quotidianamente. Quindi Sindaco di Viareggio, se vuoi proseguire in questa tua anomala esperienza amministrativa in terra di Versilia, almeno rispetta il Carnevale e i suoi Maestri Carristi, bevi il tuo bicchierino di sopportazione e incontra immediatamente i Maestri della Cartapesta”.

No comments

*