Topi nel magazzino e un lavoratore clandestino: chiusa una pasticceria cinese

PRATO – Topi nel magazzino e un lavoratore clandestino: chiusa una pasticceria cinese.

Il blitz della squadra interforze, con Polizia di Stato, Municipale e Guardia di Finanza, è scattato a Prato, al Macrolotto. Nove i lavoratori con gli occhi a mandorla identificatii, di cui uno clandestino già raggiunto da un ordine di espulsione dal territorio nazionale. Il magazzino, invece, era infestato dai topi. Al locale, che fa anche gastromonia, è stata irrogata una sanzione di 6,500 euro.