SiAmo Torre del Lago, i cittadini si uniscono per un progetto comune

TORRE DEL LAGO – Oltre un centinaio di persone hanno preso parte, ieri sera, all’incontro in piazza della Pace della costituenda associazione SiAmo Torre del Lago Puccini, un gioco di parole che sottolinea “appartenenza e volontà”. La frazione torrelaghese da sempre si sente un po’ come la Cenerentola di turno: grandi potenzialità ma poco interesse e impegno da parte delle Amministrazioni viareggine.

“Quello che manca da anni è un progetto, un’idea, una visione di Torre del Lago e del suo sviluppo, e quindi si vive alla giornata con interventi di ordinaria amministrazione, peraltro spesso fatti in ritardo o non nel migliore dei modi” spiega Graziano Morelli, uno dei promotori dell’iniziativa, “quindi, nei limiti delle possibilità e competenze dei cittadini è nostro dovere prendere in mano il timone del nostro paese e impegnarci in prima persona affinché si cambi rotta”.

“Torre del Lago Puccini presenta evidenti e mai sanate criticità a livello di sicurezza, degrado sociale e urbano, e un ristagno economico importante. Oltre alle azioni che andremo ad intraprendere, il nostro scopo è anche quello di fungere da interlocutore tra il paese e le Istituzioni pubbliche come Comune, Parco e Prefettura, il tutto in quello che vorremmo fosse un clima di collaborazione senza chiusure ideologiche”. C’è stato anche un plauso alla Forze dell’Ordine per l’importante incremento di attività sul territorio delle ultime settimane.

“Sicurezza, decoro, ambiente ed economia”, questi i temi su cui si deve intervenire per rilanciare il paese”. Durante la serata sono intervenuti i consiglieri comunali Massimiliano Baldini e Giuseppe De Stefano.

Lascia un commento