Torre del Lago tra spaccio, prostituzione e degrado. Baldini: “Riuniamoci per iniziative utili”

TORRE DEL LAGO – “Torre del Lago Puccini sta subendo un degrado del territorio e della propria qualita’ di vita per residenti ed attivita’ che non puo’ essere tollerata oltre”. Lo scrive Massimiliano Baldini, capogruppo del Movimento Cittadini: “Spaccio, prostituzione, violazione delle piu’ elementari norme poste a tutela del decoro urbano ed anche episodi di violenza fanno ormai parte del quotidiano della Frazione. Ne risentono i cittadini che non sono piu’ in grado di vivere a pieno il territorio ormai limitato da queste situazioni non solo di notte ma anche di giorno. Ne risentono le attivita’ che sono sempre piu’ in difficolta’ e sono costrette a limitare gli orari, tanto che Torre del Lago dopo le venti e’ una realta’ spettrale. Ne risentono le proprieta’, le aziende, che perdono il loro valore per colpa del Venir meno del loro valore venale e commerciale. L’Amministrazione Comunale, malgrado le promesse del Sindaco e dell’Assessore Manzo non ha assunto alcuna iniziativa e non e’ in grado di farsi ascoltare dalla Prefettura di Lucca che, quando puo’, rimpalla le responsabilità con Pisa. Le telecamere, tanto promesse, “stanno aspettando Godot” e le Forze dell’Ordine fanno i miracoli ma non bastano perche’ sono pochissimi. La gente non denuncia piu’ i reati e cosi’ il cerchio si puo’ chiudere – tutti contenti – con statistiche in calo, evidentemente non veritiere. Questa estate ho partecipato con soddisfazione ad una iniziativa di gruppi di cittadini torrelaghesi che si riunirono in piazza della Pace per organizzarsi. Come noi, anche altre realta’ civiche e politiche sono disponibili ad attivarsi ancora per cercare di far muovere chi e’ competente ad assumere decisioni. Sono quindi a disposizione, insieme a Massimo Ghilarducci nostro rappresentante a Torre del Lago Puccini, promuovo e sollecito un incontro con queste realta’ per condividere iniziative da promuovere urgentemente per non continuare a dover subire questo stato di cose”.

Lascia un commento