Tragedia alle cave dismesse: precipita e muore, salvo il nipote aggrappato a un albero

0

PIETRASANTA – Tragedia a Soliaio Vitoio,  nel comune di Pietrasanta. Una squadra di volontari del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano della stazione di Querceta sono partiti per il recupero di due persone, zia e nipote di 12 anni, nella zone delle cave dismesse.
La donna, Ida Corbellini, 60 anni, con il ragazzino, erano andati a fare una camminata quando la signora, in un punto molto impervio, è scivolata, cadendo di circa 15/20 metri in un dirupo. Ed è deceduta sul colpo. Il ragazzo è rimasto aggrappato ad un albero ma, nonostante lo choc, è riuscito a chiamare i soccorsi dal suo cellulare, restando in contatto sia col 118 che con la centrale operativa della Polizia Municipale di Pietrasanta, il cui comandane Giovanni Fiori, con due pattuglie, si sono arrampicati per i sentieri partendo da Castello.
I volontari del Soccorso Alpino sono intervenuti con delle squadre a terra e sono arrivati sul luogo dell’intervento contemporaneamente al Pegaso 3 levatosi in volo dall’aeroporto di Massa Cinquale con a bordo equipe medica e tecnico d’elisoccorso.
Il ragazzo è stato imbarcato dall’elicottero e portato all’Ospedale mentre i volontari hanno atteso l’autorizzazione per il recupero della signora.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: