Traghetto Livorno-Olbia, arrestato un uomo con 7 chili di cocaina

LIVORNO – Stessa tratta, stesse modalità, stessa quantità di droga nascosta. A due mesi di distanza dal sequestro di cocaina nel porto di Golfo Aranci, ritrovati in un auto a bordo di un traghetto proveniente da Livorno, martedì 11 giugno la guardia di finanza di Olbia ha fermato un’altra vettura, stavolta nel porto di Isola Bella (Olbia), con altrettanti chili di droga. Alla guida del mezzo un uomo, 28enne di origine albanese, che è stato quindi arrestato, mentre la 23enne compagna rumena è stata denunciata.

Una tratta evidentemente frequentata anche dagli spacciatori quella che collega la Sardegna alla penisola attraverso i porti di Olbia e Livorno. Per nascondere quei 7 chili di cocaina purissima che sul mercato avrebbero fruttato più di un milione di euro, l’uomo si era servito di un sofisticato doppiofondo meccanizzato creato tra i sedili posteriori e la ruota di scorta, cospargendo gli involucri di sapone per confondere le tracce. Accorgimento inutile di fronte al fiuto dei cani Zatto e Semia dell’unità cinofila: sono stati loro a individuare la droga e a far arrestare l’uomo.