In tre fuggono con il bottino sulla Firenze Mare e speronano la Polstrada: arrestati

FIRENZE – Tre persone sono state arrestate dalla Polizia Stradale di Firenze dopo un lungo inseguimento sull’A/1. I malviventi, originari di Napoli e con aderenze nella zona di Scampia, sono professionisti del crimine, con alle spalle non solo furti ma anche contrabbando di sigarette e spaccio di droga. Recentemente si sono dedicati a razziare materiale per l’edilizia da rivendere poi a nero e, per mettere a segno il colpo di stamane, avevano noleggiato un furgone a Casoria (NA).

Ci avevano provato anche un mese fa, quando due della stessa banda erano stati sorpresi di notte da una pattuglia della Polstrada di Orvieto, a bordo di un altro furgone riempito con attrezzi da lavoro trafugati tra Firenze e Bologna.

All’alba di questa mattina i tre, di sessantatre, quarantaquattro e ventuno anni, hanno notato un furgone parcheggiato in un area di servizio, all’uscita del casello autostradale di San Giovanni Valdarno (AR). Dopo averlo forzato, hanno trafugato trapani, avvitatori e altro materiale da cantiere, caricando tutto sul furgone noleggiato e fuggendo in A/1. Ma il proprietario, che si stava gustando un caffè al bar, si è accorto del fatto e ha memorizzato il modello del mezzo.

Ha contattato le forze dell’ordine e, in un attimo, la centrale operativa della Polizia Stradale ha fatto scattare il dispositivo di controllo a reticolo. E’ un piano dove nulla è lasciato al caso, poiché le pattuglie vengono movimentate sulle principali arterie in modo da braccare il malvivente di turno in fuga che, prima o poi, con una manovra a tenaglia finirà tra le braccia degli agenti.

E nella rete della Polstrada i tre ci sono cascati davvero. Infatti, il furgone è stato intercettato a Calenzano e, da lì, è iniziato l’inseguimento, durante il quale i malviventi hanno pure speronato i poliziotti, che avevano provato ad affiancarsi al mezzo per costringerlo alla resa. Il tira e molla si è concluso a Barberino del Mugello, circa venti chilometri più a nord, presso l’area di servizio Aglio Est. Lì i malfattori hanno cercato di dileguarsi a piedi, ma sono stati placcati dai poliziotti della Sottosezione di Firenze Nord, che li hanno arrestati per furto. Uno di loro ha accusato un malore, ma da Careggi lo hanno dimesso poco dopo.

Gli attrezzi da lavoro trafugati, dal valore di circa diecimila euro, sono stati riconsegnati al proprietario che, prima di andare via dalla caserma della Polstrada, ha ringraziato tutti gli investigatori per la velocità dell’operazione.

QUI IL VIDEO: