Trovato corpo senza vita di un 38enne nel lago di Bilancino

FIRENZE -Il corpo di un 38enne, originario della provincia di Pistoia, è stato ritrovato senza vita all’interno del lago di Bilancino. Le ricerche era scattate molte ore prima. I sommozzatori hanno scandagliato per ore l’invaso utilizzando un’apparecchiatura destinata alla ricerca subacquea in acque con scarsa o mancata visibilità denominata DIDSON (Dual Frequency Identification Sonar), un sonar a doppia frequenza per l’identificazione degli oggetti, che utilizza un segnale ad alta frequenza e lenti acustiche per fornire una immagine vicina a quella di una videocamera. Questa apparecchiatura, in dotazione in Italia solo ai nuclei dei vigili del fuoco di Roma e Firenze, può esser indossata anche dal sommozzatore che, mediante un visore sulla maschera, riesce a vedere in acqua priva di visibilità. In ausilio della squadra sommozzatori anche cinofili e carabinieri.

L’ipotesi preponderante è quella del suicidio, supposizione rafforzata anche da un biglietto ritrovato in cui il 38enne si scuserebbe per il suo gesto.