Trovato morto nel suo appartamento: omicidio o suidicio?

LUCCA- Si apre l’indagine per la morte del cinquantenne cingalese, residente a Lucca, trovato senza vita nel suo appartamento. Il cadavere presenta ferite d’arma da taglio. La dinamica della morte non è ancora chiara. Il corno giaceva nella camera da letto, ma i tagli sono alquanto sospetti: suicidio o omicidio? Restano ancora aperte le due ipotesi, per il momento il magistrato di turno, Salvatore Giannino che ha disposto accertamenti del medico legale per chiarire l’accaduto.

Sul posto, oltre all’ambulanza, sono intervenuti agenti di polizia e con i tecnici della scientifica.La squadra mobile, diretta dalla dottoressa Silvia Cascino, sta intanto interrogando un connazionale di 28 anni che si trovava nell’abitazione e un’altra persona, entrambi indiziati.
Dagli ultimi aggiornamenti, non è da escludere una lite violenta finita in tragedia, quindi un omicidio preterintenzionale. La morte risalirebbe alla mezzanotte.