Turismo, Mallegni (FI): “Booking e Airbnb non pagano tasse in Italia”

FIRENZE – “Non pagano le tasse, non pagano l’Iva ed applicano un aggio che oscilla dal 13% al 25% e che va a decremento del margine delle imprese. Se guadagni è giusto che paghi le tasse, le imprese italiane lo fanno”: è quanto ha detto in commissione decima del Senato, Massimo Mallegni in occasione dell’audizione su Booking e Airbnb. Mallegni è responsabile nazionale del dipartimento turismo di Forza Italia.

“Credo che il Parlamento, e noi di Forza Italia lo presenteremo sotto forma di emendamento nel Dl Rilancio, debba pretendere un azzeramento della provvigione fino al 31 dicembre. Le online travel-agency che vogliono lavorare con le imprese italiane dovranno rinunciare alla provvigione per continuare ad operare sul territorio nazionale. È un’azione protezionista? Si lo è. Chiederemo di mettere un tetto massimo ai costi di intermediazione che applicate. Non si può pensare che su 100 euro di vendita per una camera di hotel ne arrivino nelle vostre casse 25 senza pagare tasse”.

Vai al video https://massimomallegni.com/turismo-mallegni-booking-e-airbnb-non-pagano-tasse-in-italia-provvigioni-azzerate-fino-al-31-dicembre-e-tetto-massimo-ad-intermediazioni-ascolta-lintervento/