Tutto pronto per il Carnevale Pietrasantino: i protagonisti, le scenette, le canzoni in gara e molte novità

Nr 008 / 201

Sarà come ogni anno il sorteggio a decretare l’ordine di uscita delle dodici contrade, sul palcoscenico del Teatro Comunale, nello Sprocco e nella Scartocciata in programma da mercoledì 23 a sabato 26 gennaio così come la sfilata dei giocosi carri allegorici nel centro storico. Lo show dialettale apre il calendario di iniziative carnevalesche pietrasantine che mette in agenda, tra febbraio e giugno, tre corsi mascherati (10, 17 e 24 febbraio), il carnevale dei bambini in Piazza Matteotti (5 marzo) ed la diciassettesima edizione del torneo di calcio tra maggio e giugno. Prevendite già a ruba nonostante non siano ancora stati resi noti protagonisti, testi delle canzoni e bozzetti dei carri di cartapesta.

 

Tutto pronto dunque per il Carnevale Pietrasantino promosso dal Comune di Pietrasanta che vivrà sabato 5 gennaio, alle ore 11.00, il primo indispensabile atto della nuova edizione: la cerimonia del sorteggio alla presenza del Presidente, Ezio Marcucci, dei presidenti delle contrade cittadine, della Miss, Azzurra Tognetti, delle maschere ufficiali di Sprocco e Scalpellina e dell’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti.

 

Tante le novità introdotte con l’obiettivo di tutelare la tradizione a partire dal voto salva Canzonetta con l’introduzione del voto di valutazione allo stile carnevalesco. “Per la prima volta – spiega Andrea Cosci, Assessore alle Tradizioni Popolari – in accordo con le contrade abbiamo deciso di introdurre anche un metro di valutazione per premiare o penalizzare le canzoni o lo scenette che preservano e tutelano lo spirito del nostro Carnevale. Il Festival della Canzonetta non è Sanremo. Era importante, e siamo tutti d’accordo, evitare tutte quelle contaminazioni che stavano allontanando, molto velocemente, lo spirito del Carnevale dal Festival della Canzonetta”.

 

L’altra innovazione riguarda i premi, che saranno tre con l’istituzione di un premio per i testi per esaltare e celebrare i parolieri. “Il premio per i testi – spiega ancora Cosci – andrà ad affiancare il premio della giuria popolare e della giuria tecnica che decreta i vincitori dello Sprocco. L’altra novità è rappresentata dalla finalissima della Scartocciata: saranno quattro le scenette finaliste e non più tre per alzare il livello di suspense ed aumentare il tasso di quella sana competizione di cui la città ha bisogno per vivere il Carnevale con trasporto”. Confermata la condizione del giornalista e volto di NoiTv-ReteVersilia, Federico Conti insieme ad una programmazione più organica che concentra nella serata finale del sabato premiazioni, gioia e lacrime sia di scenetta che canzonetta.

 

Sono dodici le contrade in gara per la canzonetta. La contrada Africa – Macelli si presenta con la canzone “Carnevale canta” interpretata da Omar Paolicchi (testo di Omar Paolicchi, musica e arrangiamenti di Sandro Paoli); gli Antichi Feudi con “Amore per il carnevale” interpretata da Silvia Barbieri (testo e musica di Eric Matteucci, arrangiamenti di Simon Luca Ciffa); la contrada Brancagliana con “Soli mai” interpretata da Claudio Orlandi (testo di Samanta Giorgetti, musica e arrangiamenti di Marcello Marchetti); Il Tiglio/La Beca con “Un sogno vero” interpretata da Martina Bacci (testo di Luca Del Carlo, musica di Gabriele Cerri, arrangiamento di Alberto Trombetta, orchestrazione di Luca Valsecchi, coriste Francesca Bonaccorsi, Giulia Candelli e Melissa Raffaelli); La Collina con “Sette note in libertà” interpretata da Maria Giovanna India Simi (testo, musica e arrangiamenti di Adriano Barghetti); La Corte con “Ciao Giovà” interpretata da Martina Ghimenti (testo e musica di Nicola Ghimenti, arrangiamenti di Andrea Benassai); La Lanterna con “Magica Lanterna” interpretata da Omar Bresciani (testo di Angelo Manfredi, musica e arrangiamenti di Claudio Farina); la contrada Marina si presenta con “Vola insieme a me” interpretata da Beatrice Brigida Lari (testo e musica di Lorenzo Fiorentino, arrangiamenti di Alessandro Casini); il Pollino – Traversagna con “Magia del carnevale” interpretata da Marco Galeotti e Alice Tarabella (testo di Marco Galeotti, musica di Renato Tarabella e arrangiamenti di Roberto Martinelli); Pontestrada con “Il carnevale è così” interpretata da Rebecca Bielli (testo di Rebecca Bielli e Gino Massamatici, musica e arrangiamenti di Michele Stefanini); Strettoia sale sul palco con “Mascherine” interpretata da Alessandro Guadagni (testo di Alfio Raffaelli, musica di Loris Santini e arrangiamenti di Marco Della Bona); Valdicastello con “Magica Pietrasanta” interpretata da Celeste Beggi (testo di Celeste Beggi e Nicola Ghimenti, musica di Nicola Ghimenti e arrangiamenti di Andrea Benassi).

 

Sono dodici anche le scenette: Africa-Macelli con “Il ghiozzo di palude” (testo di Antonio Meccheri) con Martina Lorenzoni, Luciana Lisi, Enrico Mancini, Enrico Mancini, Pietro Mancini, Antonio Meccheri, Angelo Polacci e Mauro Tommasi; Antichi Feudi con “Cugine da incubo” (testo di Rita Lia Gabrielli, Alessio Pellegrini, Francesca Poli e Cesare Tarabella) con Daniele Del Giudice, Rita Lia Gabrielli, Fiammetta Lenzetti, Licia Mugnai, Alessio Pellegrini, Francesca Poli e Cesare Tarabella; Brancagliana con “La felicità? A piccole dosi” (testo di Andrea Tedesco) con Elena Fiaschi, Francesca Maggi, Alessia Mastromei, Benedetta Mastromei, Riccardo Mastromei, Giovanna Tartarelli e Andrea Tedesco; Il Tiglio/La Beca con “Potta che Botta!!!” (testo de La Compagnia del Tiglio La Beca) con Gianmatteo Bertozzi, Marisa Cecchi, Desiree Agnese Navari e Massimo Petroni; La Collina con “Aggiù ci vanno anco i ciocchi!” (testo di Gabriele Quadrelli) con Riccardo Bianciardi, Viola Capovani, Massimo Fracassini, Carmen Quadrelli, Ambra Viviani e Renza Viviani; La Corte con “Dal fagiano al colibrì se en malati portili qui!” (testo Nicola Ghimenti) con Anna Balduni, Tiziano Barattini, Nicola Ghimenti, Mila Polidori e Vanessa Tognetti; La Lanterna con “Il gatto e la volpe” (testo Mailco Viti) con Francesca Benedetti, Alberto Da Prato, Alessio Da Prato, Arianna Gazzanelli e Mailco Viti; Marina con “Lo spray ingannino- ossia quando sivolfàintende fischi per fiaschi” (testo di Piera Bazzichi) con Gianmarco Baldi, Maurizio Baldi, Piera Bazzichi, Patrizia Bertozzi, Giuliana Bonci e Raffaele Navari; Pollino-Traversagna con “Qualcuno volò sul nido del pollino…” (testo di Maria Teresa Sacchelli) con Marino Bacci, Mattia Baldacci, Antonio Pecoraro, Sabrina Politi e Massimo Sachelli; Pontestrada con “Pietrasantini al Twiga” (testo de L’Allegra Combriccola Pontestradina) con Paolo Garibaldi, Marco Maggi, Cesare Poli, Alessandro Silicani e Jessica Silicani; Strettoia con “L’effetto che mi fà” scritto e interpretato da Alessandro Biagi, Tamara Farnocchia, Stefania Lieto, Cinzia Maggi, Jonathan Milani e Luciano Pardini; Valdicatello con La vita a sconto” (testo di Simona Mattei) con Emanuele Favilla, Bice Ferrari, Sergio Gherardi, Aurora Giannotti, Mauro Lenzoni, Simona Mattei, Sabrina Palagi e Susanna Rubino.

 

Ecco i carri allegorici: Antichi Feudi Ho sognato Keith Haring che dipingeva Pietrasanta”, Brancagliana Il carnevale delle farfalle”; Il Tiglio/La Beca Beca dolce Beca”; La Collina “Se si legge e si danza, il carnevale avanza! (Omaggio al Re del pop)”; La Corte “La Corte du Brasil”; La Lanterna “Lanterne rouge”; Marina “Amarcord”; Pollino-Traversagna “Male nostrum Pollution day”; Pontestrada “Le Pont du Soleil”; Strettoia “Boterocks (un circo prorompente)”; Valdicastello “Valdicastello all’arrembaggio”.

 

Gli interessati possono rivolgersi alle singole contrade per l’acquisto dei biglietti per una delle serate oppure all’Ufficio Sport, Tradizioni Popolari e Turismo in Piazza Matteotti, 29 allo 0584.795246, 0584.795281 o cellulare 335.346623.