Ultimo giorno di scuola: ore di pianti, sorrisi e divertimento

FIRENZE-Non si può descrivere a parole la gioia che uno studente prova l’ultimo giorno di scuola. È sempre accompagnato da una felicità indescrivibile, da quel desiderio di spensieratezza e amarezza inaspettata. C’è chi si abbraccia, c’è chi ride sollevato e con il pensiero è già sotto l’ombrellone e c’è anche chi piange disperato: la scuola anche per quest’anno è finita.
Una giornata come tutte le altre per una larga fetta di studenti che dovrà fare i conti con le ultime richieste dei professori e, forse, con qualche verifica last minute. Tutti gli altri invece festeggeranno l’inizio delle vacanze con riti e tradizioni, tra cui la mai passata di moda, battaglia a suon di gavettoni, con tanto di scherzi ai compagni di classe.

Chi invece non ha nulla da festeggiare sono i maturandi. Gran parte degli stupendi dell’ultimo anno si sta preparando a vivere le ultime ore di vita adolescenziale. L’ansia: è lei la fedele compagna di circa la metà degli studenti di quinta superiore. Secondo una statistica di skuola.net, sono pochi i ragazzi che pensano con gioia al nuovo percorso che si aprirà davanti a loro una volta ottenuto il diploma, solo il 24%.

Manca una manciata di giorni dall’inizio della maturità 2019: i giorni in cui si svolgono gli esami di Stato sono uguali in tutta Italia e sono stabiliti dal Miur con largo anticipo. Come è noto quest’anno le quinte superiori affronteranno prove d’esame diverse dagli anni precedenti e non ci sarà la terza prova.
Il Ministero ha quindi fissato solo le date della prima e della seconda prova. Gli esami orali, invece, cominceranno prima del solito a causa dell’assenza della terza prova scritta:

Data prima prova 2019: 19 giugno
Data seconda prova 2019: 20 giugno
Data terza prova 2019: (solo per licei opzione internazionale ed ESABAC): 25 giugno