Un ponte sotto le stelle

0
PONTE A MORIANO  – Da giovedì 16 luglio fino a domenica 19 luglio a Ponte a Moriano una lunga serie di appuntamenti per vivere le notti estive in compagnia e ascoltando buona musica dal vivo. L’associazione Lucca Blues Festival presenta Un “Ponte” sotto le stelle, una rassegna in cui si fondono musica di alto livello, proiezione di documentario storico sulla antica fabbrica della juta, una cena nella piazza e una partita di calcio di vecchie glorie della zona. Tutto questo per celebrare come ogni anno il mese di luglio all’aperto e sotto le stelle coinvolgendo tutto il paese e i suoi dintorni compresi i commercianti locali nella preparazione della cena con centinaia di persone.
 
Si parte giovedì 16 luglio con il concerto della Flechter Blues Band che spazierà da rivisitazioni di vecchi blues passando per canti alpini, De Andrè, gli Stones. Un gruppo storico nel panorama lucchese che riesce a coinvolgere gli spettatori in un emozionante viaggio nella musica. Dopo di loro sul palco saliranno gli Shoes and Pills in Golden Castle che nasce dall’incontro di due chitarristi di altissimo livello e personalità: Giacomo Castellano e Giuseppe Scarpato. Il primo ha suonato con i maggiori artisti italiani come Raf, Pelù, Grandi, Nannini, Celentano, Grignani, Vasco Rossi e Elisa, il secondo è, da 15 anni,compositore e producer al fianco di Edoardo Bennato come chitarrista solista e arrangiatore.
 
Venerdì 17 luglio appuntamento con una cena sotto le stelle e musica dal vivo con i New Dandy. Sabato 18 luglio alle ore 19 in programma l’incontro di calcio vecchie glorie, una sfida che vedrà Ponte a Moriano contro Saltocchio e che si terrà nell’ex campo sportivo dietro la piazza principale. Alle ore 21 spazio alla proiezione, nei locali della Croce Verde, del documentario “Una Paese e la sua Fabbrica”.
 
Domenica 19 luglio ancora spazio alla musica con Freddie Meguire & Lorenzo Nardi Band composta da musicisti di altissimo livello che hanno suonato con artisti internazionali: il gruppo propone un repertorio carico di groove e energia, molto ballabile e di grande qualità: tutti ingredienti che hanno reso la band una delle migliori realtà attuali fiorentini. I generi proposti variano dal funk al rock ‘n’ roll, dal bules fino a riletture di brani famosi. Dopo di loro sul palco i Peggy Sue, giovane band lucchese che fa del rockabilly anni ’50 la loro ragione di vita proponendo tutto il repertorio che va da Gene Vincent, al primo Johnny Cash a Jerry lee Lewis fino a Buddy Holly dalla cui famosissima canzone prendono il nome. Hanno da poco vinto il primo premio di giuria e pubblico all’”American Graffiti Country Diner” a Calcinaia. A chiudere la rassegna sarà il trio Perelli-Bachi-Scarpato gruppo nato dall’incontro e dalla voglia di suonare insieme di tre protagonisti della scena musicale italiana e internazionale. Insieme a Giuseppe Scarpato suoneranno Marco Bachi, bassista della Bandabardò e Piero Perelli, giovane e talentuoso batterista lucchese membro stabile della Dana Fuchs Band, gruppo americano che propone blues e rock.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: