Uomo scompare nel nulla alla stazione di Altopascio, l’appello per ritrovarlo

LUCCA – Un viaggio in Italia si è trasformato in un dramma per la famiglia di Viktor Qosja, signore albanese di 58 anni, che si stava recando a fare visita alla figlia e al fratello. Dell’uomo infatti non si hanno più notizie da domenica scorsa (19 gennaio).

La figlia, che vive a Conegliano veneto, lo ha accompagnato in treno fino a Prato. Qui lo ha lasciato da solo a bordo del treno regionale delle 12,31 per Viareggio, dove avrebbe fatto visita al fratello. All’altezza di Altopascio, il treno si è fermato per un guasto: i passeggeri sono stati fatti scendere e sono stati trasferiti su un autobus sostitutivo. Da questo momento non si hanno più sue notizie. Non parla italiano e con ogni probabilità non ha compreso le indicazioni del personale ferroviario né ha saputo chiedere aiuto.

L’uomo è alto circa un metro e settanta per 75 chili di peso (corporatura normale), capelli bianchi e occhi castano scuro. Al momento della scomparsa indossava pantaloni neri, giubbotto alla vita di colore blu, berretto di lana nero ed aveva con se un trolley rosa.

Tra gli altri segni particolari, si segnala la mancanza dei denti incisivi superiori centrali. L’uomo inoltre non parla italiano ne inglese è diabetico (necessita di farmaci) ed ha subito un intervento chirurgico da poco.
La famiglia ha rivolto un appello a chiunque abbia sue notizie affinché si metta in contatto con le autorità competenti.