Versilia: Bergamini e Mallegni contro Bolkestein, per flat tax e sicurezza

VIAREGGIO – No alla Bolkestein per balneari e ambulanti, flat tax per rilanciare economia e consumi, sicurezza e stop all’immigrazione. Sono i punti cardine del programma di Massimo Mallegni e Deborah Bergamini, esponenti di Forza Italia e candidati del centrodestra rispettivamente al collegio senatoriale uninominale di Massa-Lucca e a quello di Massa-versilia alla Camera, oltre che capilista di FI nel collegio plurinominale Toscana 1 per il Senato (Mallegni) e di FI nel collegio plurinominale della Camera Massa-Lucca-Pistoia-Prato (Bergamini). I due esponenti azzurri hanno incontrato i cittadini nel corso di un convegno all’hotel Esplanade di Viareggio, organizzato da Forza Italia Giovani.

“Le scelte dei governi di sinistra sono state pessime in tutti questi anni e hanno penalizzato fortemente il mondo delle piccole e medie imprese – ha detto l’on. Bergamini -. Hanno pensato solo ad alzare la spesa pubblica e la pressione fiscale. Noi difendiamo chi produce ricchezza e benessere. Solo la Flat Tax può innescare un circolo virtuoso. Nei 36 Paesi in cui viene applicata, si attraggono investimenti e le imprese riprendono fiato”.

Mallegni ha illustrato i vantaggi della flat tax al 23% su una lavagna: “La riduzione della pressione fiscale è una priorità. La tassa piatta? È la tassa più democratica che c’è”. E sull’immigrazione: “Il risultato lo vedete tutti”.

E ancora: “Le forze di centro destra hanno proposte molto vicine e simili: però io credo che siano importanti i fatti. Nelle città amministrate da Forza Italia dimostriamo, ogni giorno, che siamo gente concreta, che mette in pratica quello che propone ai cittadini. Non tutti possono dimostrarlo. Noi si. Pietrasanta è un esempio di come noi amministriamo le città. E’ un esempio evidente di quello che possiamo e sappiamo fare per le nostre comunità. Prendiamo l’esempio dell’emergenza immigrazione: Forza Italia a Pietrasanta, con la mia guida, ha evitato l’arrivo degli immigrati. Abbiamo abbassato la pressione fiscale a tutti, ridotto la Tari, investito in sicurezza ed in videosorveglianza, in decoro ed in cultura, nel sociale e nella dignità degli ultimi. Il 5 marzo Forza Italia dovrà essere il primo partito del centro destra e dovrà esprime il premier per attuare con la stessa caparbietà le riforme del programma condiviso dal centro destra”.

Altro tema emerso con foirza, è stato quello della Bolkestein: “Occorre rinnovare le concessioni esistenti ai balneari italiani per 75 anni, come hanno già stabilito le norme approvate in Spagna e Portogallo, dando ai gestori uscenti il diritto di prelazione – ha sottolineato la Bergamini -. Non si capisce perché Spagna e Portogallo hanno ottenuto il via libera dall’Ue a tutelare le loro aziende balneari, e noi no: il governo di sinistra italiano ha mostrato tutta la sua debolezza. In Toscana, il settore balneare conta 944 stabilimenti, 3mila addetti, 15 porti turistici, per un fatturato totale a livello regionale di circa 149 milioni di euro. E’ un comparto che genera ricchezza e occupazione, e va difeso”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: