Verso il Contratto di Lago: grande interesse di associazioni, istituzioni e cittadini

0

MASSAROSA – Grande partecipazione ieri, nell’antico opificio La Brilla al primo incontro pubblico di avvio del processo partecipativo “Verso il Contratto di Lago”.

Più di   130  partecipanti tra cui moltissimi rappresentati di associazioni, comitati  e istituzioni. Oltre al vice sindaco Damasco Rosi, sono intervenuti il consigliere regionale e presidente della IV commissione Stefano Baccelli, il presidente del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli Giovanni Maffei  Cardellini, la presidente di Comunità Interattive-Officina per la partecipazione Stefania Gatti che con il suo lo staff ha coordinato l’assemblea  e Marco Celi di Innolabs .

Nel corso dell’incontro è stato  descritto il percorso, che porterà alla firma  del Contratto di lago, ovvero uno strumento di programmazione strategica e negoziata  per la riqualificazione e valorizzazione del lago di Massaciuccoli  che dopo la firma del protocollo di intesa tra gli Enti territorialmente  competenti sull’area proseguirà  con un iter partecipativo  che vedrà riuniti tutti i soggetti interessati intorno a tre tavoli tematici nei quali si svilupperanno idee e progetti su Tutela- Ambiente, Sicurezza idraulica, Qualità dell’acqua del Lago; Promozione- Cultura, Sport, Fruizione, Paesaggio del Lago e Sviluppo – Agricoltura, Pesca, Riqualificazione del Lago. Il percorso si svilupperà in vari incontri, al termine dei quali  verrà fatta una sintesi di ciò che da essi è emerso, mediante la definizione di un programma d’azione e si potrà così procedere alla firma vera e propria del Contratto di Lago.

“In questi ultimi anni- dichiara il vice sindaco Damasco Rosi- abbiamo assistito ad  un sempre più crescente interesse  nei confronti del lago e  del bacino del Massaciuccoli, sia da parte di cittadini e associazioni del nostro territorio, sia da parte delle Istituzioni. Un interesse che ha visto svilupparsi numerose iniziative che vanno dalla riqualificazione allo sviluppo e alla valorizzazione di tutta l’area lacustre come ad esempio l’individuazione di procedure semplificate  per il recupero delle bilance e dei ricoveri per i barchini, la costituzione di un comitato promotore per candidare  il “lago di Puccini “ a patrimonio dell’Unesco e alla Festa del Lago. In tale ambito si inserisce a pieno titolo  anche l’accordo di programma  per la tutela delle risorse idriche del  Massaciuccoli  ed ovviamente  il Contratto di lago.

Il lago di Massaciuccoli si caratterizza  per il suo elevato valore ambientale, culturale e paesaggistico che rappresenta un patrimonio da non disperdere, ma anzi da accrescere attraverso il superamento di quelle criticità  che ancora oggi esistono e che ne frenano in qualche modo lo sviluppo”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: