Via vai di extracomunitari e vendita di eroina: in cella un pusher

LUCCA – Il personale della Squadra Mobile/Sezione Antidroga ha tratto in arresto, in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente, il cittadino tunisino Mokhtar Talbi, tunisino del 1980, sedicente, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato per reati specifici. I poliziotti sono giunti all’arresto in seguito ad un servizio di appostamento, operato a Lucca, in località Nozzano Castello, in corrispondenza della quale, da diverso tempo, privati cittadini segnalavano la presenza di soggetti extracomunitari dediti allo spaccio di eroina.

Nella giornata di ieri, in seguito ad attività di osservazione e controllo, gli operatori dell’antidroga effettivamente notavano un sospetto via vai di autovetture che, raggiunto il luogo del presunto spaccio, arrestavano la marcia per pochi minuti e, dopo aver interloquito con due soggetti di presunta origine magrebina, si allontanavano velocemente. Nel dare riscontro all’ipotesi investigativa gli operatori sottoponevano a controllo le vetture degli eventuali clienti, uno dei quali consegnava spontaneamente un involucro di cellophane di colore bianco contenente 2.34 gr. di sostanza stupefacente del tipo eroina di provenienza thailandese. L’uomo, al pari di altri clienti identificati nel pomeriggio di ieri, precisava di aver acquistato eroina dai predetti extracomunitari anche in altre occasione, da circa tre mesi. Gli agenti hanno poi notato una vettura Renault di colore nero, avvicinarsi al luogo dello spaccio e prelevare i due extracomunitari. Il veicolo, di lì a poco, veniva fermato. L’extracomunitario, identificato , veniva prontamente bloccato all’interno dell’abitacolo. A seguito di perquisizione personale sulla sua persona veniva rinvenuto un bilancino di precisione regolarmente funzionante e un involucro in cellophane di colore blu, del peso di 0.37 gr, contenente sostanza stupefacente del tipo eroina. Identificato il conducente del veicolo, un giovane lucchese che dichiarava essere assuntore di eroina e cocaina e di acquistare, da circa 6 mesi, la sostanza stupefacente presso il ponte ferroviario di Nozzano dove, da tempo, accompagnava soggetti tunisini dediti allo spaccio ricevendo come compenso dosi di eroina o cocaina.  Mokhtar Talbi è soggetto gravato da numerosi precedenti di polizia per reati inerenti gli stupefacenti, messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, è stato ristretto presso la locale Casa Circondariale in attesa della convalida dell’arresto, prevista per domani

Lascia un commento