Viareggio Democratica alle forze di centro sinistra: “Del Ghingaro in Parlamento”

0

VIAREGGIO – “Viareggio sovrana”

Lo scrive in una nota il direttivo di Viareggio Democratica:

“La geografia politica dei collegi elettorali con oggi sembrerebbe cosa fatta. Ogni dubbio sui pretendenti è stato risolto. I soliti schiaffoni agli amministratori collinari che grazie alle politiche separatiste e livorose degli ultimi semestri sono quasi al punto di dover cambiare la targa dell’autovettura ed anche i documenti d’identità, in compenso a Massa l’assicurazione costa meno.

A Viareggio, il perdente cronico sorride sulla carta stampata, è contento per la marginalità della Versilia nella composizione dei collegi elettorali, ma fortunatamente detto dal terzo sarà ovviamente l’esatto contrario. A lui ed a quanti hanno visto distruggere e saccheggiare la nostra città con il loro colpevole silenzio, bisogna rispondere in modo unitario e compatto con una politica di vero rinnovamento per lo sviluppo e la ripresa socio-economica di Viareggio.

E’ necessario chiedere l’impegno delle migliori energie ed intelligenze amministrative disponibili e costringerle a lavorare per noi.

E’ con questi propositi che Viareggio Democratica si rivolge con sentimenti di amicizia alle forze politiche di centrosinistra perché in maniera unitaria e compatta, condividano la necessità tutte insieme di proporre la candidatura di Giorgio Del Ghingaro al Parlamento. Chi ama Viareggio deve unirsi a questo appello. È necessario che l’attuale Sindaco già dentro alle problematiche della città con la solita lucidità ed esperienza ci aiuti. I cittadini di Viareggio e della lucchesia hanno bisogno di competenza conclamata nell’amministrare per risolvere tutte le problematiche da affrontare con urgenza. Abbiamo bisogno di chi mettendosi a disposizione della gente sia il miglior delegato per le nostre istanze al Governo della Nazione. Nessuno può pensare di proporre politici di carriera che nulla sanno di Viareggio e che MAI avranno il nostro consenso. Confidiamo in segnali concreti di cambiamento ed insieme a noi lo chiedono gli elettori e quanti stanchi e sfiduciati da tempo non hanno più esercitato il loro sacrosanto diritto al voto.

Noi ci crediamo”.

No comments