Viareggio, Dondolini (FDI): “Troppi incidenti mortali negli ultimi anni, servono agenti h24”

“La sicurezza stradale passa anche dalla manutenzione attenta delle strade”. Il candidato FdI al consiglio comunale, Marco Dondolini, raccoglie la campagna
di sensibilizzazione lanciata da Lisa Secchi, mamma di Valentina Prisco vittima di un incidente stradale, per allargare la riflessione.
“Troppi i sinistri, pure mortali, che si sono verificati anche a Viareggio negli ultimi cinque anni _ evidenzia Dondolini _ e ricordo che solo un anno fa è stata  travolta una donna in via della Resistenza nei pressi del ponte di Maghetto in un punto affatto illuminato; ricordo anche un’altra signora travolta mentre attraversava via Matanna ai piedi del cavalcavia Barsacchi dove le strisce pedonali sono ad oggi ancora sbiadite. C’è da lavorare ancora molto sulla
sicurezza: ottime le campagne di sensibilizzazione sui giovani per arginare l’uso di alcool e droghe, ma anche l’amministrazione può fare la sua parte  in modo davvero importante. Ci sono tantissime zone molto frequentate dove la segnaletica è assente o dove l’illuminazione scarseggia: penso alla Darsena ma anche a intersezioni più centrali. Da tempo ho il sogno di un servizio di polizia municipale h24 mentre già sono decine le unità di personale perse negli anni. In una città come Viareggio, che nel periodo turistico raddoppia le presenze, è sempre più urgente che un sindaco si adoperi e pretenda una
presenza continua sul territorio: perchè non utilizzare lo strumento delle sponsorizzazioni private per assunzioni a tempo come hanno fatto alcuni comuni limitrofi?”