“Viareggio non si vende, concordo con lo striscione davanti alla piscina”

0

VIAREGGIO – “Ritengo che le difficoltà che la città di Viareggio e molti lavoratori e lavoratrici stiano vivendo in questi mesi, ed in queste ore, possano essere un’occasione per rafforzarci e prendere maggiore coscienza”.

La riflessione è dell’avvocato Filippo Antonini, ex candidato sindaco per Repubblica Viareggina:

“Questo non deve essere una giustificazione ai disastri di questi giorni, bensì una molla; infatti, per questi motivi, mi trovo d’accordo con lo striscione posizionato davanti alla Piscina comunale “Viareggio non si vende” e al comunicato di “Repubblica Viareggina” in cui si auspica una maggiore consapevolezza dei lavoratori della Piscina, della Patrimonio e del Principino. In quest’ultimo anno ho avuto la fortuna di incontrare e parlare con molti di essi e in ogni occasione hanno evidenziato la tenacia nel difendere il proprio posto di lavoro, un’alta coscienza dei beni pubblici ed una grande capacità professionale, oltre ad una consapevolezza che i sacrifici non gli spaventano. Pertanto, ritengo che sia necessario esprimere la massima solidarietà nei loro confronti e sostenere le loro lotte nelle modalità e forme che riterranno opportune, per questo anche io oggi sarò davanti al Comune di Viareggio per la difesa dei posti di lavoro e di una piscina accessibile a tutti. Quando i lavoratori e le lavoratrici difendono i propri diritti -inevitabilmente- ne trae beneficio tutta la collettività”.

No comments