Viareggio Porto, il liquidatore presenta il piano del concordato: tutto rimandato a fine estate

0
VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Viareggio Porto, tutto rimandato alla prossima udienza. Ormai dopo l’estate. Il liquidatore, nominato dal commissario straordinario Valerio Massimo Romeo, questa mattina, ha presentato al giudice fallimentare il piano del concordato, con l’offerta di aquisto della srl che gestisce gli approdi della Madonnina da parte di una azienda del Principato di Monaco, interessata a rilevare la Viareggio Porto, con l’accollo, ovviamente, dei debiti pregressi. Piano concordatario, questo, che sarà valutato attentamente dal magistrato, in modo da soddisfare, anche se non al 100%, i creditori privilegiati, come da norme in vigore. Qualche mese di tempo, quindi, una “boccata di ossigeno” per il Comune e il neo sindaco Giorgio Del Ghingaro, che se non altro, oltre alla speranza, da la possibilità di ulteriori proposte a chi ne fosse interessato. Starà poi al Tribunale Fallimentare, secondo criteri di Legge, stabilire a chi affidare la Viareggio Porto. Sul fronte fallimento, nessun ritiro dell’istanza della Dinelli Costruzioni, la cui desistenza, di per sè, non avrebbe prodotto l’effetto desiderato, la procedura davanti al giudice fallimentare sarebbe infatti andata avanti lo stesso.

No comments