Violenta lite fra coinquilini, uno in ospedale per una bottigliata in testa

PRATO – E’ finito in ospedale con una ferita lacerocontusa alla testa, provocata da una bottigliata, il cinese di 45 anni che stanotte, 14 giugno, è stato protagonista di un violento litigio con il coinquilino. E’ successo intorno alle 3 in via Matteo degli Organi a Galciana. Sul posto il 118 insieme alla polizia. Quando i soccorritori sono arrivati, hanno trovato il ferito che perdeva copiosamente sangue dalla testa. E’ stato quindi trasferito in codice rosso in ospedale dove, per fortuna, la lesione si è rivelata meno grave di quanto appariva. L’uomo è stato medicato e giudicato guaribile in una decina di giorni. La Squadra mobile ha poi identificato il feritore, che è stato denunciato per lesioni. I poliziotti stanno cercando di ricostruire i motivi della lite poi degenerata. Probabilmente legata a problemi di convivenza.