Violento litigio coltello in mano, arrivano i carabinieri: colpiti a calci e pugni arrestano l’energumeno

0

PISTOIA – Movimentato intervento dei militari  del Norm e della stazione di Agliana in via Croce di Badia a Pistoia, per un violento litigio fra due fratelli di nazionalità marocchina. L’intervento è stato sollecitato al 112 dal un 31enne regolare, il quale  era riuscito a fuggire dalla propria abitazione  dopo che il fratello 22enne, S.Z., da lui ospitato, per ragioni che nessuno dei due ha saputo o voluto spiegare, lo avrebbe colpito più volte con una catena e tentato successivamente di  accoltellarlo senza riuscirvi, con un coltello da cucina.  I militari hanno affrontato l’uomo che,  in preda ad una forte agitazione, li ha colpiti più volte con calci e pugni prima di essere immobilizzato. Nel parapiglia due militari, uno del Norm e l’altro della stazione di Agliana,  hanno riportato traumi  per una distorsione alla mano e ad una gamba, successivamente refertate presso il Pronto Soccorso del San Jacopo con 10 e 7 giorni di prognosi. Anche la vittima dell’aggressione è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari, per un trauma ad un dito e altre piccole contusioni,  mentre l’aggressore, prima di essere arrestato e condotto  presso la casa circondariale di Pistoia, è stato sottoposto  ad una terapia sedativa.

No comments