Violenza in un asilo nido, schiaffi e minacce ai bambini

AREZZO – Schiaffi, pizzicotti e minacce ai bambini dell’asilo nido di cui è titolare e dove lavora anche come educatrice nel Valdarno Aretino: è quanto avrebbe accertato un’inchiesta dei carabinieri, coordinata dalla procura di Arezzo, che ha portato a una misura di interdizione dall’esercizio della professione per 12 mesi per la maestra, provvedimento eseguito ieri.

A far partire l’inchiesta la segnalazione di alcune mamme “preoccupate – si spiega in una nota dell’Arma – per i comportamenti strani assunti dai figli ed il racconto di schiaffi e pizzicotti da parte di una maestra”. Nel corso delle indagini, durate 3 mesi, “documentati numerosi episodi durante i quali la maestra picchiava e minacciava i bambini” a “ogni minimo atto di disobbedienza”. Tutto sarebbe avvenuto quando la donna era sola, con le sue collaboratrici, estranee alle accuse, in pausa o impegnate altrove. In corso anche accertamenti sull’effettivo possesso da parte dell’indagata dei titoli di studio e abilitativi per fare la maestra.