Voucher baby sitter estesi alle imprenditrici artigiane, Confartigianato Arezzo esulta

0

AREZZO (di Alba Modugno) – D’ora in poi anche le imprenditrici artigiane potranno usufruire del voucher baby sitter: ad affermarlo è un decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, già adottato a fine settembre, ma pubblicato il 27 Ottobre sulla Gazzetta Ufficiale e perciò diventato ora a tutti gli effetti operativo.
arte-artigiani-all-operaInserito nel contesto della Legge di Stabilità 2016, tale decreto considera finalmente imprenditrici e lavoratrici autonome alla stessa stregua delle dipendenti, le quali sono già da tempo beneficiarie del voucher, ovvero di un bonus mensile di 600 euro utile a sostenere servizi per la cura del bambino.
La notizia è stata accolta con grande entusiasmo in particolar modo dal Gruppo Donne di Confartigianato Arezzo, presidenziato da Erminia Romagnoli, la quale si è affermata soddisfatta per l’approvazione di un emendamento voluto da più forze politiche e volto al superamento di una disparità fra donne, tutte lavoratrici e tutte mamme.
Il bonus infatti, come ha affermato la stessa Romagnoli, “rappresenta un reale sostegno per l’imprenditrice che si trova a conciliare lavoro e famiglia” ed “è importante per le imprenditrici che non possono permettersi di lasciare l’azienda”, andando dunque incontro ad un impoverimento del reddito familiare.
Già sperimentata lo scorso anno con uno stanziamento previsto entro i 2 milioni di euro, tale misura adesso non attende altro che di diventare strutturale: anche in tal senso si è pronunciata la Presidente del Gruppo Donne, annunciando che il passaggio da sperimentale a strutturale, richiesto da Confartigianato già lo scorso anno, interesserà gli anni 2017 e 2018 e che le risorse annuali saranno incrementate dai 2 ai 10 milioni di euro.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: