Vuoi iniziare la dieta? Ecco i”10 comandamenti”per non rimandare

La dieta è un chiodo fisso per la maggior parte delle persone: ma mettersi a dieta seriamente non è sempre facile. Quando decidiamo di fare una dieta per dimagrire sono tanti i fattori che possono influenzarci. Perché decidiamo di metterci a dieta?
Rimandare la dieta alla settimana prossima è infatti un grande classico. Nel frattempo cedi alle tentazioni convinto che presto arriverà il giorno fatidico, quello in cui dovrai rinunciare alle prelibatezze che le diete proibiscono.

Le motivazioni che spingono una persona a scegliere di mettersi a dieta possono essere diverse: un conto però è dover perdere qualche chilo di troppo, magari accumulato durante l’inverno, per mettersi in forma per l’estate; ben altro invece significa iniziare una dieta per perdere molti chili in caso di sovrappeso o obesità, quando ridurre il peso non è più un’opzione ma una vera e propria necessità.

Alla base di questa scelta, indipendentemente dalle proprie condizioni fisiche, c’è sempre una forte spinta a cambiare: c’è una molla psicofisica che a un certo punto scatta e ci suggerisce che è arrivato il momento di metterci a dieta per perdere peso.
Quando questo succede è un buon segno, perché significa che il nostro corpo e la nostra mente sono in equilibrio tra loro, sincronizzati e sintonizzati su un obiettivo comune, che è avvertito come salutare sia dall’uno che dall’altra: iniziare a prendersi cura di se stessi, della propria salute, del proprio organismo e del proprio corpo, per renderlo più bello ma anche più sano.

Ecco 10 cose utili da sapere prima di iniziare una dieta :

  • 1. Vivi per mangiare o mangi per vivere?  Cambia il tuo rapporto con il cibo. Per riuscire a fare la dieta devi innanzitutto capire cosa non va e cosa puoi fare per cambiare. Il cibo è fonte di nutrimento, ma anche di piacere e soprattutto di benessere. Se puntiamo solo sull’aspetto fisico legato alla stagione estiva, molto probabilmente non saremo in grado di mettere in atto un cambiamento profondo interiore tale da garantire un risultato gratificante.
    La dieta deve rappresentare una svolta nella vita in positivo e con il minor numero possibile di sacrifici, pena il fallimento. Quindi una motivazione corretta è lo sviluppo dell’amor proprio. Così è più facile mantenerlo intatto per più tempo.
  • 2. Impara a mangiare bene e nelle giuste quantità
    La prima cosa che devi fare se vuoi davvero dimagrire è imparare a mangiare bene. Dici addio a snack dolci e salati, a cibi precotti e confezionati. Ricordati che per stare bene abbiamo bisogno di consumare frutta e verdura ogni giorno, insieme alla giusta dose di carboidrati, carne, pesce, uova, latticini. E’ di grande utilità pianificare i pasti cucinando anche per più volte, tenere un diario su come ci si sente prima di iniziare e durante, in cui annotare i cambiamenti, le sensazioni, le difficoltà ed i risultati raggiunti nonché gli obiettivi che via via ci si pone.

    • 3. Riscopri il sapore genuino dei cibi sani.
      Riparti dalla base della piramide alimentare: torna all’origine dei cibi, e cerca di consumarli nella maniera più naturale possibile. Frutta e verdura per esempio devono essere di stagione, e vanno mangiate preferibilmente crude, a vapore o alla griglia, aggiungendo un filo d’olio extra vergine d’oliva a crudo, e sale (preferibilmente sale marino integrale) solo se necessario: all’inizio forse non vi piacerà, ma dopo un po’ comincerete ad apprezzare il sapore genuino degli alimenti.
  • 4. Il cibo non è un rifugio.
    Molte persone vivono il cibo come consolazione, ricompensa, antidoto alla noia o alla tristezza. Questo atteggiamento mentale nei confronti della nutrizione è spesso una delle cause principali di un rapporto malsano con il cibo, di un’alimentazione scorretta e quindi di un aumento di peso. Per riuscire a dimagrire bisogna fare proprio questo precetto: il cibo non è un rifugio così come mangiare non è un modo per consolarsi o distrarsi.
  • 5. Il digiuno non è una soluzione.
    Allo stesso modo, il digiuno non è mai una soluzione per dimagrire, anzi. Se è vero che una giornata depurativa, specie dopo un periodo di pasti particolarmente abbondanti e grassi, serve a disintossicare l’organismo, digiunare abitualmente fa male perché priva l’organismo dei nutrienti essenziali a sintetizzare energia, indebolisce i muscoli, fa aumentare fame e nervosismo e provoca vertigini e capogiri. Insomma, digiunare non è per niente il modo giusto per perdere peso!
  • 6. La dieta non è una privazione
    Spesso l’idea di mettersi a dieta viene vissuta come una privazione, un obbligo o un divieto. Niente di più sbagliato: approcciarsi alla dieta con questo stato d’animo non farà altro che aumentare il desiderio di trasgredire mangiando cibi grassi e ipercalorici. La dieta deve essere vissuta come una scelta di sposare un regime alimentare equilibrato e salutare, in grado di portare benefici sia al corpo che alla mente. La dieta se finemente personalizzata e compresa di cibi sani e buoni, non è assolutamente una “privazione, bensì un balsmano per il palato e per il nsotro organismo.

7. Il peso non è un’ossessione
La dieta non deve essere un’ossessione.  L’obiettivo è imparare a mangiare sano e raggiungere il tuo peso forma: questo significa anche imparare a capire quando ci si può concedere un piccolo strappo alla regola. Ricorda inoltre che non siamo tutti uguali e che esiste un peso forma diverso per ciascuno di noi: non inseguire falsi modelli di magrezza! L’importante è sentirsi bene con se stessi e con il proprio corpo.Il conteggio morboso delle calorie e un controllo maniacale del peso non vi aiuterà a dimagrire.

  • 8. Il cibo è un piacere: vivi a tavola rilassato
    Arrivare rilassati al momento dei pasti è fondamentale per mangiare bene: come abbiamo detto, il cibo non deve essere investito di significati psicologici di compensazione, quindi è molto importante sedersi a tavola in uno stato d’animo sereno, per evitare che le frustrazioni accumulate durante la giornata si ripercuotano sul comportamento alimentare.
  • 9. L’attività sportiva è indispensabile
    Dimagrire non è solo questione di alimentazione. Riuscire a seguire e portare a termine una dieta è un processo complesso, che dipende da una molteplicità di fattori: stare in forma significa prendersi cura del proprio corpo a 360 gradi, non soltanto attraverso un’alimentazione sana ma anche grazie ad un’attività fisica adeguata. Aumentare il dispendio calorico sia durante il movimento sia a riposo durante il periodo di recupero muscolare, favorisce non solo il dimagrimento ma anche la produzione di endorfine che fanno percepire meno la fatica.10. Rivolgiti ad un professionista
    Ultima ma non ultima, la raccomandazione di rivolgersi ad un professionista è fondamentale per seguire una dieta con successo. Se hai deciso davvero di metterti a dieta, devi necessariamente rivolgerti ad un dietologo o un nutrizionista, che stilerà una dieta personalizzata, conforme alle tue esigenze e ti seguirà, anche incoraggiandoti, durante tutto il percorso verso il raggiungimento del tuo peso forma.