XVIII Premio Barsanti e Matteucci, consegnato il trofeo al designer Walter de Silva

PIETRASANTA – E’ stata una cerimonia molto partecipata e, nella tradizione del Premio Internazionale Barsanti e Matteucci, di grande interesse per la cultura dei motori e dell’automobilismo. Premio che in questa XVIII edizione è stato consegnato al designer Walter De Silva, accolto nel chiostro di Sant’Agostino dalla sub-commissaria Grazia La Fauci, chiamata a fare gli onori di casa. Il profilo di questo grande creativo italiano è stato tracciato dall’ingegner Stefano Iacoponi, coordinatore del comitato scientifico del Premio, che ha ricordato la carriera del suo allievo De Silva, un percorso di impegno e passione che lo ha portato a lavorare per Alfa Romeo, Audi, Seat e molti altri marchi automobilistici.

 
De Silva entra dunque nell’Albo d’Oro dei premiati, come ha indicato la commissione, per aver “espresso con il design lo spirito che anima i diversi marchi delle auto che hanno avuto la possibilità di avvalersi della sua opera, interpretandone la storia e, nel rispetto di questa, modellandone il futuro. Con la sua visione, con le sue opere e con la generosità professionale di cui hanno beneficiato tanti giovani designer che seguendo il suo esempio ed i suoi insegnamenti hanno raggiunto elevati traguardi di competenza e creatività, ha profondamente influenzato la storia recente e attuale dell’Automobile”.
 
ll designer ha realizzato in diretta il disegno della sua amatissima Alfa Romeo 156, il pubblico in sala ha così potuto ammirare, proiettato sullo schermo, come nasce il progetto di un’auto.
“Ancora una grande personalità legata al mondo delle quattro ruote – ha affermato il presidente del Premio Andrea Biagiotti – si lega alla figura dello scienziato scolopio nato a Pietrasanta nel 1821. Il trofeo Barsanti è di sicuro interesse per ciò che un creatore come De Silva rappresenta nella storia dell’automobilismo e del costume”.
 
Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, il prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, il vice sindaco del Comune di Massarosa Damasco Rosi, il Presidente di Rotary Versilia Nello Barale e il Procuratore generale della Repubblica di Massa Aldo Giubilaro.