Zappelli: “Commenti al limite della bestemmia sul Gesù nero, quanto agli ombrelli accostati alle casette di Amatrice… che pena”

0

VIAREGGGIO E TORRE DEL LAGO –  “Purtroppo non mi stupisce ne’ il furto della statuetta (non è certo la prima volta), ne’ la facile ironia sul presepe di Torre del Lago. Ho provato un certo dispiacere, non posso negarlo, leggendo i commenti social di alcuni (per fortuna pochi) viareggini sul bambino nero e anche le battute di cattivo gusto sul presepe di Torre del Lago”, è il consigliere David Zappelli a commentare i fatti avvenuti in queste ore: “Sono tuttavia vicende infantili che dimostrano quanta superficialità’ ci sia, non sono gesti dissacranti dai quali poter trarre, finanche in positivo, una qualche provocazione o stimolo ad un pensiero ‘diverso’. Chi si è espresso sul colore della pelle della statuetta, spingendosi ai limiti della bestemmia, chi l’ha rubata, chi ha pensato di provocare aprendo un ombrello sopra la Sacra Famiglia a Torre del Lago quando davvero ad Amatrice ancora mancano le case, ecco tutti questi miei (mio malgrado) concittadini si pongono sullo stesso piano del ragazzetto che, seduto ad un tavolo vicino al mio del bar di fronte alla scuola, per farsi ‘grande’ con le compagne di classe si augurava che il Comune rifacesse il presepe in piazza Mazzini per urinarci anche quest’anno. Mi fanno compassione. Così vanno le cose e tuttavia, poiché credo che il Bambinello si offenda per fatti ben più gravi, auspico che, nonostante le nostre finanze, si possa comprare subito un’altra statuetta. Nera, ovviamente”.

No comments