“Zitto o ti uccidiamo”: preso a calci e rapinato difronte a casa

LUCCA – Preso a calci, è finito in terra. L’aggressione, culminata in rapina, appena uscito dalla sua vettura, parcheggiata difronte a casa. La vittima, un 57enne, stava rientrando nella suja abitazione, e ha consegnato ai banditi, con accento dell’Est Europa, i soldi – 50 euro – e il cellulare. “Zitto o ti uccidiamo”, la frase pronunciata dai malviventi. Solo per un miracolo è vivo: l’uomo infatti è riuscito ad azionare l’allarme di casa, e i banditi sono fuggiti lasciandolo vivo. Sulla vicenda indaga la Polizia.

 

luccaRapina