Zucconi su Mungai: “Cadute di stile e contenuto. La destra estrema il miglior alleato del Pd”.

«Un Sindaco dall’alto del suo ruolo istituzionale non dovrebbe mai scendere a certi livelli di schermaglia politica né tantomeno attaccare altri rappresentanti dei cittadini sul piano personale, ecco perché ritengo che Alberto Coluccini abbia fatto più che bene  ad agire giudizialmente per tutelare la sua persona» a dichiararlo è il candidato alla camera del centrodestra per il collegio uninominale di Lucca, Riccardo Zucconi, segretario provinciale di Fratelli d’Italia.

«Il comportamento di Mungai nell’occasione è un evidente segnale di nervosismo, una cartina tornasole delle difficoltà che il Pd di Massarosa e la sua Amministrazione stanno affrontando: dal rischio dissesto in cui si trova il Comune, alla vicenda Pioppogatto, passando per le mancate risposte sul tema della sicurezza e, fiore all’occhiello, il flop della visita del segretario Pd Matteo Renzi». «Del resto il giochino dei due piccioni con una fava è piuttosto evidente: prima si punta sul polverone dell’antifascismo in mancanza di argomenti validi sui quali confrontarsi – argomenti che il PD non saprebbe dove trovare dopo anni di disastri al Governo del Paese – poi si fa pubblicità a quei gruppi della destra estrema che, sottraendo voti alla coalizione composta da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e UDC, sono al momento i suoi migliori alleati nella competizione elettorale».

«Mungai lasci questi “giochetti” ai rappresentanti del PD e ricordi invece che essere Sindaco significa rappresentare tutti i cittadini, anche quelli che non la pensano allo stesso modo, ma soprattutto dare l’esempio. Invece di seminare zizzania pensi ad Amministrare meglio di quanto fatto fino ad oggi» conclude il candidato Riccardo Zucconi.

«Un Sindaco dall’alto del suo ruolo istituzionale non dovrebbe mai scendere a certi livelli di schermaglia politica né tantomeno attaccare altri rappresentanti dei cittadini sul piano personale, ecco perché ritengo che Alberto Coluccini abbia fatto più che bene  ad agire giudizialmente per tutelare la sua persona» a dichiararlo è il candidato alla camera del centrodestra per il collegio uninominale di Lucca, Riccardo Zucconi, segretario provinciale di Fratelli d’Italia.

«Il comportamento di Mungai nell’occasione è un evidente segnale di nervosismo, una cartina tornasole delle difficoltà che il Pd di Massarosa e la sua Amministrazione stanno affrontando: dal rischio dissesto in cui si trova il Comune, alla vicenda Pioppogatto, passando per le mancate risposte sul tema della sicurezza e, fiore all’occhiello, il flop della visita del segretario Pd Matteo Renzi». «Del resto il giochino dei due piccioni con una fava è piuttosto evidente: prima si punta sul polverone dell’antifascismo in mancanza di argomenti validi sui quali confrontarsi – argomenti che il PD non saprebbe dove trovare dopo anni di disastri al Governo del Paese – poi si fa pubblicità a quei gruppi della destra estrema che, sottraendo voti alla coalizione composta da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e UDC, sono al momento i suoi migliori alleati nella competizione elettorale».

«Mungai lasci questi “giochetti” ai rappresentanti del PD e ricordi invece che essere Sindaco significa rappresentare tutti i cittadini, anche quelli che non la pensano allo stesso modo, ma soprattutto dare l’esempio. Invece di seminare zizzania pensi ad Amministrare meglio di quanto fatto fino ad oggi» conclude il candidato Riccardo Zucconi.